Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2008

 
Ingredienti

500 grammi di malloreddus

400 grammi di salsiccia suina fresca

olio extravergine d´oliva sardo

1 cipolla

400 grammi di passata di pomodoro

150 grammi di pecorino grattugiato

sale.

Preparazione

Tritare finemente la cipolla e farla rosolare insieme alla salsiccia tagliata a tocchetti nell´olio extravergine d´oliva. Aggiungere la passata di pomodoro, il sale e far cuocere a fuoco lento fino a quando il sugo si sarà un pò addensato. Nel frattempo far cuocere i malloreddus in abbondante acqua salata. Scolarli al dente, condirli con la salsa preparata, con del pecorino grattugiato e servire caldo.

LE CIALDE DI GRANA

Ingredienti

100 grammi di grana grattugiato

Preparazione

Iniziate facendo scaldare il forno a 180°: nel frattempo, su una placca rivestita con carta da forno, fate dei cerchi con il grana grattugiato del diametro da voi desiderato; mettete la placca in forno.
Appena il grana si sarà sciolto e avrà assunto un colore dorato, togliete i dischetti dal forno (utilizzate una paletta da cucina) metteteli a raffreddare sopra una ciotola capovolta della grandezza dei vostri dischetti. Fateli raffreddare senza toccarli. Adagiate poi i vostri MALLOREDDUS ALLA CAMPIDANESE. Gustateli con del vino bianco freddo, vi consiglio il VERMENTINO DI GALLURA.

Read Full Post »

Ingredienti per 4 persone:

12 filetti medi di nasello

pangrattato e farina

1 uovo

sale e pepe in polvere

aromi: rosmarino, salvia, timo, maggiorana, erba cipollina

pepe e sale in grani

olio per friggere.

Preparazione:

sbattere l’uovo in una ciotola con un pizzico di sale e pepe in polvere, bagnarci i filetti di nasello da ambo le parti e lasciarli a macerare; nel frattempo con l’aiuto di un tritatutto, tritare finemente gli aghi di rosmarino, le foglie di salvia, di timo, di maggiorana, l’erba cipollina tagliata a strisce corte e il sale e il pepe in grani. Tritare il tutto finemente, mischiare il trito in un bel pò di pangrattato e passare ad uno a uno i filetti di nasello premendoli leggermente nel composto. Passarli poi nella farina bianca. Scaldare l’olio in una pentola capiente ed immergervi i filetti pochi alla volta, rigirarli spesso e quando hanno preso “un bel colorito” dorato, adagiarli su un panno-carta per sgocciolare l’olio.

 

 

PER IL CONTORNO:

ZUCCHINE AL PROFUMO DI MAGGIORANA

600 grammi di zucchine

2 spicchi di aglio

sale e pepe

maggiorana

olio extravergine d’oliva.

Preparazione

Lavare e spellare leggermente le zucchine, tagliarle a tocchetti e sbollentarle in acqua calda salata. Dopo cinque minuti scolarle, passarle in padella antiaderente con poco olio e aglio, salare e pepare. Sfogliare un paio di rametti di maggiorana e continuare a saltare le zucchine per cinque minuti. Servirle calde.

Read Full Post »

Ora è il periodo migliore per le zucchine: infatti ogni anno nel mio piccolo orto coltivo un paio di piante che anche quest’anno hanno datto buoni raccolti; ed eccomi qua a fare una ricetta semplice ma molto gustosa sia come piatto unico o per i più golosi come contorno ad un bel filetto di carne.

Ingredienti per quattro persone:

4 zucchine di media grandezza

100 grammi di formaggio di latteria

100 grammi di fontina piccante

1 uovo

pane grattugiato

grana grattugiato

olio extra-verdine d’oliva

burro

un “presino” di sale

noce moscata.

Preparazione:

Tagliare a metà le zucchine private delle estremità, scavarle al centro privandole della parte morbida con i semi formando così delle barchette; passarle in acqua bollente salata per 10 minuti (o perlomeno fino al momento in cui la forchetta penetra, quindi a seconda della grandezza delle zucchine). Nel frattempo che si raffreddano, preparare il ripieno sbattendo l’uovo con un “presino” di sale, aggiungere i formaggi tagliati a dadi piccoli, un pugno di pane grattugiato ed un po’ di olio extra-vergine e una noce di burro sciolto. Mescolare per bene e per ultimo una leggera grattatina di noce moscata, unire il composto nella cavità delle zucchine, adagiarle su una pirofila oliata e coprirle con una spolverata di grana grattugiato a piacere. Cuocere in forno a 100 gradi per 20 minuti, passare poi il forno all’opzione grill fino a quando le zucchine avranno preso un bel colorino.

LE ZUCCHINE RIPIENE della Pinuccia

LE ZUCCHINE RIPIENE della Pinuccia

 

 

 

 

Un “dolcepensiero” dedicato a mia mamma: questa ricetta è di mia mamma Pinuccia; a questa ricetta base, ha sempre modificato i formaggi perché è ottima per sfruttare gli avanzi di formaggi o ai rimasugli rimasti da altre ricette. Ottimo formaggio usato è stato l’emmenthal, il taleggio oppure il briè. Per questi ultimi due l’impasto viene può grumoso, poco bello da vedersi ma una volta cotti in forno saranno uno spettacolo. I migliori formaggi rimangono però la casera e il bitto, soprattutto quello un po’ stagionato.

Read Full Post »

Ingredienti per due persone:

200 grammi di riso

2 noci di burro

1 cucchiaio di olio extra-vergine d’oliva

1 quarto di cipolla tritata

1 bicchiere di CHAMPAGNE RUINART

mezzo litro di brodo preparato con dado, 1 zucchina, 1 carota, 1 gambo di sedano, mezza cipolla tutti tagliati a metà)

parmigiano grattugiato.

Preparazione

Fate bollire l’acqua con la verdura sopra citata tagliata a metà, aggiungere dopo il bollore il dado e un pizzico di sale se occorre. Fate imbiondire in una padella la cipolla tritata finemente con una noce di burro mescolando con un cucchiaio di legno. Unire il riso e farlo tostare mescolando energicamente fino a che i chicchi diventano trasparenti. Bagnare con solo mezzo bicchiere champagne, alzare il fuoco e far evaporare; continuare la cottura del riso irrorando di tanto in tanto con il brodo bollente e rigirando continuamente fino a che il liquido non si assorbe, ripetere questa operazione fino a cottura del riso. Irrorare con l’altro mezzo bicchiere di champagne, far asciugare il risotto, aggiungere una noce di burro, un pò di parmigiano grattugiato, mescolare e servire.

 

Read Full Post »

Un “dolcepensiero” estivo: finalmente l’estate, piatti semplici per affievolire il caldo opprimente, ma non per questo meno prelibati; anche un semplice carpaccio di bresaola, può divenire una portata ottima e gustosa se abbianta ad un’insalatina verde tagliata finemente condita con noci e uova sode. Ottimo abbinamento con un buon vino bianco servito fresco, sotto un cielo stellato e una leggera brezza calda…

Ingredienti per due persone

200 grammi di bresaola IGP della Valtellina

scaglie di grana

sale e pepe

prezzemolo tritato

limone

olio extravergine d’oliva.

Preparazione

su un piatto di portata, distribuire la bresaola in modo uniforme, far cadere l’olio extravergine su tutte le fette, le scaglie di grana, un presino di sale e pepe. Schiacciare il limone e bagnare le fette con il suo succo, mettere il prezzemolo e servire fresca.

Read Full Post »

E’ arrivata l’estate e con lei la voglia di mangiare deliziose insalate da condire con tutta la fantasia che avete oppure con ciò che avete nel vostro frigo… l’importante che la verdura sia fresca, meglio se biologica. Sono ottime come antipasto ma anche come piatto unico, gustate in veranda al lume di candela mentre il sole sta tramontando con un buon vino bianco servito ben fresco…

 

 

 

Ingredienti per 2 ciotole:

insalata verde fresca (lattuga), insalata rossa fresca, 2 pomodorini, 2 cucchiai di noci, 2 cucchiai di pinoli, 2 mozzarelle di bufala, un pezzo di asiago, sale, olio extravergine d’oliva e aceto balsamico di Modena.

Preparazione:

lavare e asciugare l’insalata, tagliarla finemente e dividerla nelle due ciotole. Tagliare a spicchi i pomodori e porli al centro dell’insalata a mò di fiore; tagliare a fette le mozzarelle e disporle a cerchio intorno al pomodoro sull’insalata. Con l’aiuto di una grattugia larga, sfilettare metà asiago e farlo cadere a pioggia sull’insalata, il restante tagliarlo a dadini e distribuirlo nelle ciotole. Tritare grossolanamente i pinoli e le noci che mettere nell’insalata. Condite con sale, olio e aceto.

 

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: