Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 24 settembre 2008

Un “dolcepensiero” di storia: ” La baguette (pronunciato ba-ghet) è un particolare tipo di pane distinto dalla sua forma molto allungata, e dalla sua crosta croccante. La forma classica della baguette è di 5 o 6 cm di larghezza e 3 o 4 cm di altezza, e può essere anche lunga un metro. In media pesa 250 grammi. La baguette è un discendente del pane sviluppatosi a Vienna nella metà del 19° secolo, quando i primi forni a vapore vennero usati: questi aiutavano il crearsi della crosta croccante e dei solchi obliqui che ancora distinguono l’odierna baguette. Le pagnotte allungate vennero fatte ancora per alcuni anni, ma nell’Ottobre del 1920 una legge impediva ai fornai di lavorare prima delle 4, rendendo impossibile cucinare le tradizionali pagnotte rotonde in tempo per la colazione dei clienti: la baguette risolse il problema perché può essere preparata e infornata molto più brevemente”.

Oggi quando sono andata dal mio panettiere, mi sono comprata una baguette: stasera ho così spadellato due ricettine veloci ma buonissime…

TUR FRENCH TOAST

Ingredienti:

mezza baguette

1 formaggio LA TUR

un mazzetto di erba cipollina

una noce di burro

un cucchiaio di semi di sesamo

un cucchiaio di pinoli.

Preparazione:

Tagliare la baguette in fettine sottili, disporle in una pentola con una noce di burro e farle abbrustolire da ambo i lati, posizionare le fettine su un piatto di portata. In una ciotola schiacciare il formaggio LA TUR con la forchetta per ottenere una crema, aggiungere l’erba cipollina tritata finemente e mischiare per bene il tutto. Spalmare la crema così ottenuta su tutte le fettine, cospargerle con i semi di sesamo e con i pinoli tritati grossolanamente, passare in forno caldo a 180 gradi per 5-10 minuti.

Un “dolcepensiero” informativo: Il Formaggio La Tur del Caseificio Dell’Alta Langa, è una specialità delle Langhe ottenuto con la lavorazione dei seguenti ingredienti: latte vaccino, latte ovino, latte caprino, caglio, sale. Ha sapore delicato e rotondo, fine e gustoso, ha colore paglierino con superficie morbida e cremosa. Per assaporarne tutta la ricchezza di sapori si consiglia il consumo a temperatura ambiente. Si conserva in frigorifero ad una temperatura di +4/+5° C.

• ♥
 
 
 
 
 
 

 

FRENCH TOAST AI RIBES E MIRTILLI

Ingredienti per 2 persone:

4 fette di baguette non troppo sottili

1 uovo

1 dl di latte

2 cucchiai di zucchero

15 grammi di burro

100 grammi di ribes

100 grammi di mirtilli.

Preparazione:

lava delicatamente i piccoli frutti, taglia le fettine di baguette non troppo sottili. Sbatti l’uovo in una ciotolina con il latte e un solo cucchiaio di zucchero. Passa velocemente le fettine di pane nel composto senza farle inzuppare troppo. Sciogli il burro in una pentola antiaderente e, quando inizia a spumeggiare, fai dorare le fette da ambo i lati spolverizzandoli che l’altro cucchiaio di zucchero, sempre da ambo le parti. Scola i french toast sulla carta assorbente e servili caldi, cosparsi con i piccoli frutti.

Read Full Post »

Una passeggiata per i boschi…

E’ arrivato l’autunno, e con sè la voglia di andare a far funghi. Oggi però non ne abbiamo trovati, ma ci siamo imbattuti comunque tra quelli non commestibili e come sempre davanti alla natura, si rimane strabiliati…Il bosco sta per andare in letargo, le foglie iniziano a ingiallirsi per poi arrivare a sfumature meravigliose di marrone e rosso, per i sentieri inizi a sentire quel particolare fruscio sotto i piedi per tutte le foglie rinsecchite, ma se da una parte il bosco sta cadendo in letargo, d’altra è un bellissimo risveglio. Le castagne stanno iniziando a maturare, i fiori autunnali stanno perndendo sempre più i prati, le rocce si rivestono di muschio, la terra sta iniziando a maturare con la muffetta bianca pronta per far sbucare qualche buon funghetto. E poi quando sei in questi bellissimi boschi, con la testa vai un pò di fantasia: il prato è un microcosmo con ogni sorta di insetto, ma se ci pensi bene e con tanta fantasia, potresti incontrare qualche folletto, qualche fata intenti nei loro lavoretti ma prontissimi a non farsi beccare da noi, purtroppo!!

 

Sembra quasi che il giallo abbia attecchito su tutto: gli ultimi fiori che stanno resistendo dalla fine dell’estate sono delicatissimi e piccoli, tutti di un intenso giallo quasi vogliano ancora il sole caldo, ma il giallo è anche il colore dell’autunno, prima che tutto diventi marrone… 

E’ rimasto ancora un leggero scorcio di fine settembre: ti puoi imbattere ancora in qualche fragolina di bosco oppure in qualche mora, il sole oggi è ancora tiepido e i prati ancora verdi, ma come sappiamo tutti l’autunno ha ormai fatto capolino… nei prossimi giorni spero di raccogliere qualche fungo oppure le castagne perchè ho una gran voglia di cucinare questi meravigliosi doni della natura!

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: