Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 30 dicembre 2008

kiwano-pitahaya

IL KIWANO

kiwano-pitahaya1

E’ un frutto originario della Nuova Zelanda, a tutt’oggi coltivato anche in Italia. Lo possiamo trovare da Aprile a Maggio e da Agosto a Dicembre. Si presenta di colore giallo arancione quando maturo, il frutto ha una forma ovale e una buccia con spine dure che rendono il Kiwano particolarmente decorativo. La polpa è fatta di semini ricoperti da uno strato gelatinoso di un bel colore verde menta. Lo si può conservare a temperatura ambiente anche per alcuni mesi se acquistato nei mesi primaverili, mentre se acquistato in questo periodo vi consiglio di tenerlo in frigo e di consumarlo entro una settimana se già bello maturo. Tagliato a spicchi si può mangiare con cucchiaino al naturale, è di gusto agrodolce tra il limone e la banana. Si presta benissimo per essere usato come antipasto e con i frutti di mare. È un alimento ricco di vitamina C e di potassio. Il guscio si presta invece ad essere ottime coppe per gelati. Ottimo abbinamento con il kiwano è il Grand Marnier.

IL PITAHAYA

kiwano-pitahaya2

La Pitahaya rossa o Pitaya è una pianta succulente originaria probabilmente dell’America Centrale in specifico del Messico e del Guatemala. Questo Cactus ha un portamento ricadente e vegeta nelle zone tropicali aride. La sua fioritura è notturna. La Pitahaya rossa è più rotonda di quella gialla e sulla buccia ha delle lingue verdi allungate che avvolgono il frutto. La polpa può essere sia rossa che bianca piena di minuscoli semini neri commestibili. La sua polpa bianca è gradevole e morbida, con un gusto dolce e delicato arricchito da un leggero retrogusto aromatico. Si consuma aiutandosi con un cucchiaino per prelevarne la polpa al naturale o con lime e zucchero. I frutti vengono utilizzati anche per preparare una succosa bevanda (agua de pitaya) e in pasticceria. Si conserva per una decina di giorni a temperatura ambiente.

kiwano-pitahaya3

kiwano-pitahaya4

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: