Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 7 Maggio 2009

Con il mio TIRAMISU’, partecipo alla raccolta:

tiramisu-27

E’ passato un anno da quando ho intrappreso questa BLOG-AVVENTURA… Il mio DOLCEPENSIERO è quello di rendervi protagonisti delle mie ricette che hanno accompagnato tutta la vita e che sono conservate sopra le pagine di un quaderno con vari appunti sia di mia madre che di mio suocero. Ringrazio di cuore riviste, giornali, libri, blog e amici di Facebbok che mi sono sempre di aiuto nello sviluppare le mie ricette personali. I vostri passaggi più o meno silenziosi sono graditissimi ma vi invito con la massima cortesia, ad indicarmi pregi e difetti dei miei piatti. Non potete sapere quanto mi faccia piacere vedere brillare la voce COMMENTI, la curiosità di sapere cosa mi dite è immensa… fate che i vostri PENSIERI, spero DOLCI, siano anche i miei. Con tanto affetto Sere C. di Dolcipensieri.

E per festeggiare questo primo anno di esistenza, ho confezionato questi TIRAMISU’ abbinati a dei frutti rossi: il rosso è il colore della passione, quella che cerco di mettere sia nei miei piatti sia nel mio blog.

tiramisu-28

Rosse, succose, fresche e zuccherine: le fragole quando incontrano la crema di mascarpone riscono a regalare un dolcissimo connubio; da sola la crema al mascarpone è una vera goduria ma mescolata con questi frutti dal buon profumo, inebria! Così facendo, il tiramisù classico subisce un’ulteriore variante, più sfizziosa.

tiramisu-431

INGREDIENTI per sei coppe

circa 20 savoiardi

250 grammi di mascarpone

2 uova

1 bicchiere di zucchero

1 tazzina di caffè espresso

4 tazzine di latte fresco

cacao amaro

un pizzico di sale

200 grammi di fragole

150 grammi di lamponi.

tiramisu-14

PREPARAZIONE

Lavare delicatamente le fragole e i lamponi: farli asciugare su un canovaccio di cotone. Preparare con la macchina del caffè espresso, una tazzina di caffè concentrato (se usate la caffettiera, fatelo ben ristretto). Farlo raffreddare aggiungendo le tazzine di latte fresco. Prendere le uova: separare i tuorli dagli albumi che verranno poi montati a neve con un pizzico di sale. Lavorare i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso e chiaro. Aggiungere il mascarpone, mischiare il tutto, aggiungere gli albumi a neve. Inzuppare i savoiardi nel latte e caffè: prendere i bicchieri per la composizione singola dei tiramisù e iniziare con uno strato di savoiardi spezzati in due, versare due cucchiai di crema per ogni bicchiere; sovrappore qualche dadino di fragola precedentemente tagliate.

tiramisu-3

Proseguire con qualche savoiardo per un altro strato e poi con la crema al mascarpone.

tiramisu-6

Aggiungere i lamponi in superficie, spolverare di cacao amaro e terminare la preparazione dei vostri tiramisù con una fragola intera.

tiramisu-9

Mettere i tiramisù in frigo per almeno un ora e servirli poi freschi.

tiramisu-75

tiramisu-31

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” oltreoceano: di frutta esotica o di altri continenti ormai i nostri mercati sono pieni. Non si stupisce più nessuno se troviamo strane forme e colori, pochi giorni fa mi sono imbattuta nelle PERE CINESI. Simili nella forma alle pere abate, si presentano tozze, dalla polpa succosa ma non eccessivamente saporita, dal colore bianco madreperlato. Il colore della buccia è giallo paglierino: è questo il particolare che mi ha affascinato di più di questo frutto che aiuta a regalargli un aspetto del tutto signorile. Ho trovato ottimo connubio con il cioccolato e alla fine ne è uscita una torta favolosa…

pere-cinesi

INGREDIENTI

PER LA TORTA

2 pere cinesi

200 grammi di farina bianca

100 grammi di fecola di patate

170 grammi di zucchero

100 grammi di burro

3 uova

2 dl di latte

un pizzico di sale

1 bustina di lievito per dolci

zucchero a velo

PER LA CREMA

125 grammi di cioccolato al latte

125 grammi di panna fresca

una manciata di nocciole

PREPARAZIONE

pere-cinesi4

Preparare la crema facendo sciogliere a bagnomaria il cioccolato, unirvi la panna amagalmando bene il tutto, far cuocere sempre a bagnomaria. Sgusciare le nocciole, tritarle grossolanamente e unire alla crema di cioccolato. Far raffreddare la crema e preparare la torta: ammorbidire il burro a bagnomaria, una volta sciolto, con lo sbattittore, unire al burro lo zucchero creando una crema omogenea e spumosa, unirvi uno alla volta i tuorli dell’uovo; sbattere il composto fino a quando diventa ben chiaro e voluminoso. Mettere la farina, la fecola e il livieto inisieme nel setaccio e unirli al composto facendo mescolare il tutto con lo sbattitore. Sbattere poi a neve gli albumi con un pizzico di sale. Incorporare gli albumi nel composto; lavare, spellare e tagliare a cubetti grossolani le pere cinesi, unirle al composto e mischiare il tutto con un cucchiaio di legno. Versare il tutto nella tortiera quadrata  imburrata e infarinata, cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 45-50 minuti. Per provare lo stato di cottura,  infilare uno stuzzicadenti: se uscirà asciutto la torta è cotta, lasciatela comunque in forno caldo ancora per 10 minuti.

pere-cinesi11

Nel frattempo mettere la crema in frigo in modo che si solidifichi un pò durante la cottura. Quando si sarà raffeddata la torta, tagliarla in due nel mezzo, cospargerla con la crema al cioccolato, ricoprirla con l’altra metà.

pere-cinesi2

Cospargerla con zucchero a velo.

pere-cinesi3

Ottima per una pausa te’ ma anche un buon moscato dolce italiano fresco.

pere-cinesi5

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: