Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 28 dicembre 2009

Un “Dolcepensiero” d’inizio anno: inizio con i miei AUGURONI PER IL NUOVO ANNO… continuo con un’idea per la prima colazione del primo giorno dell’anno; ho preparato questi deliziosi muffin. Da quando c’è il nostro Matteo, non festeggiamo più con veglioni, comunque non li ho mai amati. Ho sempre preferito fare cene in taverna con gli amici più cari e poi uscire a festeggiare in piazza. Ritornando alla colazione del nuovo anno, io e Marco cerchiamo di iniziare al meglio con una bella tazzina di caffè fumante e dolci fatti in casa (che poi è tipico di noi italiani): le brioches sono sostituite da questi muffin deliziosi grazie al gusto delicato che regala il cioccolato al latte insieme al sapore rustico della frutta secca. Ottimi!!! direi…

INGREDIENTI

100 grammi di cioccolato al latte

50 grammi di nocciole

50 grammi di mandorle

50 grammi di pinoli

150 grammi di farina bianca

50 grammi di fecola

100 grammi di burro

150 grammi di zucchero

2 uova

latte intero q.b.

1 bustina di lievito per dolci

zucchero a velo

cacao amaro in polvere

sale.

PREPARAZIONE

Nel mixer, tritare grossolanamente la frutta secca tranne i pinoli. Nel robot da cucina, lavorare i tuorli con le fruste unendo lo zucchero fino a quando saranno ben gonfi e chiari. Aggiungere il burro fuso a bagnomaria, la fecola con la farina setacciate insieme, il lievito ed infine gli albumi montati molto bene a neve con un pizzico di sale. Amalgamare il tutto: unire la frutta secca con i pinoli ed il cioccolato sciolto a bagnomaria; continuare aggiungendo del latte per rendere l’impasto morbido. Dopo aver mescolato il tutto, versarlo negli appositi stampini imburrati ed infarinati riempendoli per circa 3/4. Metterli in forno già caldo a 180°C per circa 25 minuti. Sfornateli, lasciateli raffreddare e spolverizzarli con dello zucchero a velo e del cacao amaro in polvere.

Altre idee per deliziosi muffin:

MUFFIN COCCO E CIOCCOLATO FONDENTE

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: