Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 3 febbraio 2011



Immagine presa dal web

L’avevo già visto al cinema appena uscito con la mia amica Cristina e subito mi ero detta che era un bel film da far vedere anche a Marco. Detto fatto anche se con un po’ di ritardo avendo aspettato l’uscita in DVD; perfetto per le serate tranquille passate davanti al camino con il giusto relax che solo le vacanze di natale sanno regalare. Quando sono stata al cinema, avevo visto pochi trailers e non sapevo neanche chi fosse l’artefice di questa bella pellicola: avevo solo apprezzato i nomi dei protagonisti che sono tra i pochi attori americani che prediligo. Ma appena ho letto il nome del regista, mi sono stupita, e si, perchè GUY RITCHIE è più famoso per essere l’ex marito di Madonna che per essere un bravo o almeno discreto regista. Di lui mi ricordo il film “Lock & Stock – Pazzi scatenati” e poi qualche pubblicità e video musicali dove come protagonista c’era sempre la sua adorata consorte. Ma quando si è messo a ricreare la “comicità nera” del film “Travolti dal destino”, scopiazzato dal più famoso e ormai cult del cinema italiano “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” di ben 36 anni fa dell’occhialuta in bianco e mai banale signora Lina Wertmuller, quel cinema italiano in cui recitavano attori come la signora Melato e il signor Giannini, beh temo abbia peccato di presunzione. Ebbene si!,  perchè paragonare la moglie alla Melato è pura ambizione, di Madonna mi è piaciuto solo il guardaroba e il suo fisico ben scolpito coperto da bellissimi costumi da bagno neri e del figlio di Giannini, devo dire che malgrado mi piaccia parecchio, purtroppo è il perfetto figlio di papà che cerca di emulare il successo del suo predecessore… il problema è capire se ce la farà, dovrebbe scrollarsi di dosso il voler essere come lui… Una scelta giusta sono stati gli ambieti naturali che solo l’Italia possiede… Gli altri film me li sono persi proprio per voler mio fino ad arrivare a Sherlock Holmes, ispirato all’omonimo investigatore creato da Sir Arthur Conan Doyle e al fumetto di Lionel Wigram, che vede come protagonisti Robert Downey Jr., Jude Law e Rachel McAdams. Bellissima rivoluzione di look, comportamenti e manie del celebre ispettore nonchè del suo fidato assistente dottor Watson. Questo ispettore è molto donnaiolo, ama il gioco della boxe ed ha un problema col gioco d’azzardo come anche il dottore. La storia messa in visione per il pubblico è originale, c’è sempre un nemico assassino da combattere che porterà l’investigatore a scoprire e, di conseguenza svelare, un pericoloso complotto che potrebbe distruggere il Paese. Il cattivo è Lord Blackwood, esperto mago che tramite i suoi trucchi, porterà comunque Holmes in guai seri fino a rischiare la sua stessa vita. Un’Inghilterra ricostruita come poteva esserre tantissimi anni fa, fra strade di terra e fango e cavalli con carrozza, bellissime scenografie e fotografie, abiti molto glamour soprattutto quelli femminili che grazie ai loro colori, spiccano su una grigia Londra. Botteghe e personaggi strani, fra cui i famosi bar di Fishs and Ships innaffiati da buona birra scura,scene particolari quali quella in cui Holmes per seguire la sua fidanzata o presunta tale, attraversa un circo in allestimento oppure il duello fra il detective e un grosso omaccione pronto a portarlo alla morte, in cui all’interno di un cantiere per navi riusciranno fra scazzottate varie a demolire in acqua una nave quasi pronta e ferma in cantiere ma anche qui grazie al suo fidato collaboratore, Holmes riuscirà a farla franca fino poi al loro arresto. Le cauzioni verrano poi pagate dalla promessa sposa di Watson per il dottore mentre quella di Holmes verrà pagata da mani potenti, le stesse che chiederanno aiuto all’investigatore per terminare la scia di sangue di povere donne assassinate. Sarà lo stesso padre di Lord Blackwood a chiedergli aiuto, che dopo la condanna a morte del figlio e per magia resuscitato, inizierà a commettere omicidi per arrivare allo scopo di demolire l’intero senato e prendere lui il potere sul regno. Ma Holmes con maestria e intelligenza, riesce a capire e carpire i segreti del Lord, sventerà l’attentato e di conseguenza distruggerà la macchina predisposta per uccidere il senato… ma un misterioso secondo cattivo lascia il pubblico in perfetta suspance nell’attesa – credo sicura – di un continuato: insomma per Holmes non è ancora finita l’opera di inverstigare su Londra. Un appunto sulle scene tutte molto belle come quelle svolte nello studio/laboratorio dell’omino che prepara i trucchi e le pozioni magiche per il Lord. Dettagli ed esperimenti vengono fatti vedere al pubblico in modo molto minuzioso (sarà che sono donna ma tutti quegli animaletti, pur finti che siano, sezionati sul tavolo o conservate in ampolle, sono poco gradite ma comunque efficaci)!!! Bellissime sequenze quelle di inizio film che a rallentatore spiegano come annientare a suon di botte i nemici colpendoli in parti del corpo ben delineate… Finisco con il dirvi che il film merita non solo per i protagonisti strepitosi, ma anche per scenografia e fotografia, per i costumi e anche per le attrici femminili perfette per quelli maschili. Quindi buonissima visione in attesa del secondo film!!!

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: