Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2011

Un “Dolcepensiero” da dispensa: sto’ rifoccillando la mia dispensa per il prossimo autunno giusto qualche giorno prima di partire per le vacanze. Dopo la confettura con le prugne del mio papà, proseguo sempre con della frutta del mio papi e questa volta con le more, che sono già state protagoniste lo scorso anno in questa veste. La confettura l’ho aromatizzata con il cardamomo spezia da me cosciuta da poco ma di cui mi sono subito innamorata: sarà per il suo profumo agrumato oppure per la bellezza delle bacche nere custodite in una capsula. Il cardamomo deve il suo nome ai monti Cardamomi che si trovano al confine tra Cambogia e Tailandia. È una spezia antichissima: la leggenda del luogo narra del suo profumo che nutre il cuore degli innamorati. Lo si usa in tutto il mondo: degli arabi lo mettono in aggiunta al caffè come segno di ospitalità ma anche perfetto alleato per ridurre gli effetti della caffeina. E’ Iingrediente del curry. Nei paesi scandinavi lo si usa per aromatizzare pane, dolci, insaccati e sottaceti. Le bacche usate sono della linea “I GUSTI VEGETALI” della ditta “FERRI DAL 1905” custoditi in graziosi vasetti con chiusura a tappo ermetico e guarniti con etiche di gusto raffinato.

INGREDIENTI PER DUE VASETTI DA CM 70

500 grammi di more

una dozzina di capsule di cardamomo della linea “I GUSTI VEGETALI” ditta “FERRI 1905”

150 grammi di zucchero di canna

il succo di mezzo limone biologico.

PREPARAZIONE

Sterilizzare i vasetti: porre sul fuoco una pentola alta con dell’acqua, appena inizia a sobbollire, calare i vasetti e i tappi a sterilizzare per una decina di minuti. Estrarli con una pinza e porli sopra uno strofinaccio pulito per asciugarsi.

Preparare la confettura: passare nel passaverdura le more ben lavate fino a quando rimangono nel cestello solo la pelle e i semini. Porre la purea in una padella antiaderente, unire lo zucchero e il succo di limone, mescolare bene il tutto e mettere su fuoco dolce a cuocere. Nel frattempo rompere le capsule e schiacciare i semini neri del cardamomo che unirete alla confettura. Cuocere per circa una mezz’oretta – schiumando in superficie se necessario – o fino a quando vela il cucchiaio. Riempire i vasetti, chiuderli molto bene e capovolgerli in modo da creare il sottovuoto. Porre in luogo fresco ed asciuto: si può consumare subito oppure nell’arco di qualche mese non di più.

Con questa ricetta partecipo al contest della dolcissima ALESSIA

del blog: “DOLCEZZE DI NONNA PAPERA”

dal titolo “METTI LA NATURA SOTTO VETRO”

Dall’archivio di Dolcipensieri:

CONFETTURA DI FRAGOLE E ACETO BALSAMICO

TORTA CHIUSA DI MELE E MORE

TORTA PROFUMATA AL CARDAMOMO CON MELE E CIOCCOLATO

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” freddo: sono i piatti più gettonati dell’estate il riso e la pasta fredda con un tripudio di colori dato dalle verdure che si possono associare in svariati modi! e che bontà, perfetti per pranzi leggeri e veloci, adatti alle grigliate estive oppure da portare in comode vaschette ai pic nic in montagna o al mare. Adoro mangiare queste pietanze durante tutta la stagione calda e tendo anche ad aromatizzarle con le mie piantine dell’orto. Questo riso freddo o, insalata di riso per chi lo preferisce, è nato per una delle mie tante grigliate fatte a casa prima partenza per la terra sarda… la voglia di evadere e di stare un pò tranquilla con i miei uomini quest’anno la sento molto di più: sarà che sono moralmente stanca, sarà che ho proprio voglia di dormire visto che qui a casa ogni tanto mi riesce difficile, sarà che quest’anno – lo sapete che per me l’anno finisce con luglio e ricomincia a settembre – ho solo incontrato piccoli ostacoli ma che purtroppo sono anch’essi da superare, sarà che ho voglia di sentire quei profumi di mare che solo li’ in Sardegna sento e incamero per tutto l’anno a venire… ma non pensate che DOLCIPENSIERI chiude per ferie, assolutamente no perchè è proprio li’ che sperimento piatti nuovi e che mi preparo a cio’ che cucinerò poi in proloco… e poi anche quest’anno voglio girare perchè anche dopo 20 anni che frequento l’isola, ho ancora delle perle da visitare e ammirare e non vi dico che bontà il cibo…

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

300 grammi di riso parboiled

un bel rametto di maggiorana fresca

4 wusterl piccoli

mezzo peperone rosso

125 grammi di mais dolce

40 grammi di olive verdi denocciolate

40 grammi di olive nere denocciolate

125 grammi di piselli piccoli

una carota

una manciata di capperi di Pantelleria

un grappolo di pomodorini

un pizzico di sale

un filo di olio extra vergine d’oliva

PREPARAZIONE

Lessare il riso in una pentola con abbondante acqua bollente salata; scolarlo al dente, passarlo sotto acqua corrente fredda, condirlo con due cucchiai d’olio e farlo raffreddare. Mettere il peperone in forno per una ventina di minuti o fino a quando risulta molto morbido, farlo raffreddare e tagliarlo a filetti. Lavare la maggiorana e sminuzzare le sue foglioline. Affettare i wusterl a rondelle, la carota invece a dadini. Unire questi primi ingredienti e mescolare ben il tutto aggiungendo poi il mais scolato dal suo liquido di conservazione in scatola così come per i pisellini. Aggiungere anche le olive tagliate a metà, i capperi risciacquati dal sale e i pomodorini lavati e tagliati a metà. Mescolare il tutto, regolare di sale e olio evo. Servire freddo con rametti integri di maggiorana.

Con questa ricetta partecipo al contest:

“RICETTE FREDDE PER L’ESTATE”

del blog “VANIGLIA, ZENZERO E CANNELLA”

Con questa ricetta partecipo al contest:

TUTTI PAZZI PER IL BRUNCH

del blog A TAVOLA CON MAMMAZAN

Dall’archivio di Dolcipensieri:

RISO GIALLO CON COTTO, FAGIOLINI E MANDORLE

RISOTTO ALLA FRANCESE

CELENTANI IN INSALATA CON POLLO ALLA DIAVOLA

LA PIZZAIOLA

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” profumato: l’aroma di cannella imperversa ovunque e non solo in cucina. Profumi, saponi, candele regalano alla nostra casa un buon profumo, ma è in cucina che io adoro spaccare le sue stecche e usarle un po’ ovunque. In questi giorni sto’ cercando di finire il libro “La maga delle spezie” che racconta della cannella doti che io non conoscevo: capace di procurare amici, la cannella – bruna e calda come la pelle – vi aiuta a trovare qualcuno che vi possa prendere per mano, una persona capace di ridere e rincuorare… sarebbe il compito di un amico o amica, ma è poi così??? gli amici sono quelli che ti porti dall’infanzia ma durante la propria vita, cresci e cambi abitudini e quindi complice i cambiamenti della vita, acquisti nuovi amici ma che purtroppo a volte non riescono a capirti fino in fondo, non riescono a rompere quel guscio di apparente diffidenza che può procurare il tuo stile di vita o magari qualche acquisto nuovo oppure anche solo della semplice invidia… l’amicizia dovrebbe essere la cannella in persona, capace di dare quel tocco in più come è capace di darlo in cucina. Fosse così… sarebbe facile!!! negatività a parte – e tanto meno vi voglio tediare, in prossimità delle vacanze – io in casa ne ho un bel po’ ma penso che ricorrerò anche a saponi, essenze e candele. Voi cosa ne pensate??? possono aiutare a far capire ai tuoi amici che forse a volte anche le persone più forti in apparenza, hanno bisogno di qualcuno che li prenda per mano??? ebbene si, sarà la fine dell’anno – avete capito bene, per me l’anno finisce con l’arrivo delle vacanze di agosto… e così da quando ho iniziato ben 18 anni fa a lavorare – sarà che è stato un bell’anno lungo e pieno di impegni con il mio Matteo, ma non sono molto positiva, se poi ci mettiamo in gioco le amicizie… beh vi lascio con questo bel e buon gelato alla cannella, se non altro mi accompagna a godere di un fresco refrigerio!

INGREDIENTI

200 ml di panna fresca

150 grammi di zucchero

350 grammi di latte intero

1 cucchiaino di cannella in polvere

PREPARAZIONE

Mescolare tutti gli ingredienti con una frusta e versare il composto nella gelatiera. Azionare fino a quando il gelato assume una consistenza morbida ma compatta. Servire in coppe con una leggera spolverata di cannella.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

GELATO ALLE ARACHIDI E VANIGLIA

CONFETTURA DI PRUGNE GIALLE E CANNELLA

GELATO ALLA CANNELLA

E al contest Passione per la cannella del blog chef Carole a domicilio

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” che fa estate… saranno i suoi colori, saranno le sue forme a volte strane, il peperone è il re dell’estate, un ortaggio ricco di vitamina C. Ne esistono moltissime varietà diversissime fra loro soprattutto nel sapore che può essere dolce e piccante ma sono i suoi colori che mi stuzzicano all’acquisto. Si possono preparare in svariati modi: il più semplice è grigliarli sul barbacue diventando il contorno sia per carne e pesce ma quello che più preferisco è la cottura dolce in forno…

PER GLI INGREDIENTI E LA PREPARAZIONE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” da grigliata: 40 persone tra bimbi e adulti, grigliata di carne e tante altre prelibatezze… ecco una bella serata fra amici di paese, ogni anno prima delle vacanze estive, è successo così qualche sera fa. Per questa bella occasione, ho preparato questa pasta fredda nata e cresciuta come sorella di questo riso. Quando ci sono cene con tante persone, le paste e i risi freddi sono perfette: posso rimanere in mezzo alla tavola per essere spizzicate in ogni momento oppure sono ideali compromessi se fra i presenti ci sono vegetariani o amici che non amano la carne. Possono essere anche ideali per la cena dei più piccoli.

E SE VI VA…

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

350 grammi di farfalle

150 grammi di fagiolini

80 grammi di gherigli di noci

40 grammi di mandorle a lamelle

1 bustina di zafferano

1 mazzetto di erba cipollina

olio extravergine d’oliva q.b.

sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

Lessare il riso la pasta in una pentola con abbondante acqua bollente salata; scolarla al dente, passarla sotto acqua corrente fredda, condirla con due cucchiai d’olio. Tostare le mandorle a lamelle in una padellina di ceramica (o antiaderente), continuando a muoverle con un cucchiaio di legno; trasferirle su un piatto e lasciarle raffreddare. Spuntare i fagiolini e lessarli al dente in acqua salata; scolarli, raffreddarli sotto acqua corrente e fredda, quindi tagliarli a pezzettini. Sciogliere lo zafferano con un cucchiaio d’acqua tiepida ed emulsionarlo con quattro cucchiai d’olio, una macinata di pepe e l’erba cipollina tagliuzzata. Mescolare la pasta in una ciotola con i fagiolini, condirla con il mix di zafferano, completare con le mandorle e le noci, servire.

Con questa ricetta partecipo al contest

“IN CUCINA NON POSSO FARE A MENO DI…”

La frutta secca nella mia dispensa non manca mai, la metto ovunque posso e per me fa subito festa… mi ricorda sempre le belle ricorenze con la mia famiglia! Dopo il gelato, ecco una bella pasta fredda.

Con questa ricetta partecipo anche al contest:

“RICETTE FREDDE PER L’ESTATE”

del blog “VANIGLIA, ZENZERO E CANNELLA”

Con questa ricetta partecipo anche al contest:

TUTTI PAZZI PER IL BRUNCH

del blog A TAVOLA CON MAMMAZAN

Read Full Post »

Ottima cucina e buona musica, oggi alla PROLOCO di LIPOMO: un saluto fra amici prima della pausa estiva che ci porterà ai tre week-end della SAGRA PAESANA (qui la scorsa edizione: dateci uno sguardo per farvi un’idea). VI ASPETTIAMO NUMEROSISSIMI!!!

Sostenetci anche su FACEBOOK.

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero”: lunedi ero a casa da sola con il mio bimbo mentre Marco a Verona si godeva il concerto dei Deep Purple. Si è così aperto il dilemma di cosa mangiare: Matteo ha optato per le crocchette di pollo e patatine al forno mentre io mi sono concessa un veloce pasto etnico dai sapori decisamente piccanti… questi noodles nascono da una ricette precedente (qui) che oltre a questi spaghettini asiatici, vi erano come protagonisti le mazzancolle. Lunedi sera ho deciso di gustarmi appieno il sapore gradevole di questi vermicelli…

INGREDIENTI PER UNA PERSONA

50 grammi di noodles

25 grammi di germogli di soia

erba cipollina q.b.

mezzo cucchiaino di cipolla essicata (oppure 10 grammi di verdure disidratate per cibi etnici quali cavolo, cipolla facilmente reperibili in tutti i supermercati)

un paio di cucchiai di salsa di pomodoro

peperoncino piccante q.b.

PREPARAZIONE

Su fuoco basso, scaldare la salsa al pomodoro con il peperoncino, cuocere i noodles in acqua bollente poco salata unendo le verdure essicate per circa tre minuti. Scolarli e condirli con la salsa piccante e i germogli di soia, impiattarli e spolverarli con erba cipollina sminuzzata.

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DI “PREZZEMOLINO

DAL TITOLO “IL PRIMO CONTEST DI PREZZEMOLINO.COM – VINCI UNA CARAFFA PER DEPURARE L’ACQUA

Dall’archivio di Dolcipensieri:

NOODLES CON POLLO E SALSA DI SOIA

NOODLES ALLE VERDURE

POLLO AGLI ANACARDI

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero”: il profumo del sugo di pesce che aleggia per la cucina mi fa subito pensare al mare e alle cene all’aperto nel mio ristorante preferito… e si perchè nelle località di mare la pasta con il pesce non manca mai al ristorante e se volete cimentarvi in cucina, è bello andar a comprare il pesce fresco oppure per essere più veloci, magari acquistare del buon e fresco sugo già fatto magari nel vostro negozietto preferito… tutte ottime possibilità per gustare il piatto must dell’estate… io faccio così fra qualche giorno, e non vedo l’ora!!!

INGREDIENTI E PREPARAZIONE

Dal blog su DONNE SUL WEB

LINGUINE ALL’ASTICE

RISOTTO CON GAMBERI DI SICILIA E BROCCOLI

MERLUZZO IN CROSTA DI PATATE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero”… è tempo di conserve per l’inverno, poi agosto sarà all’insegna di mare e cibi veloci e tanto pesce. Una delle “poche” provviste che mi faccio per l’inverno, è il pesto; avendone ancora di solo basilico nel freezer dallo scorso anno – saranno più o meno un paio di vasetti – ho optato per una variante un po’ più sostanziosa dopo aver visto le mie piantine di menta molto rigogliose con belle foglie verdi e sode. E’ una variante semplice da realizzare, molto gustoso ottima alternativa in cucina per il prossimo inverno.

INGREDIENTI per quattro vasetti da 125ml

150 grammi di gherigli di noci

60 grammi di grana gratuggiato

una trentina di foglie di basilico

3 foglie di menta

olio extravergine d’oliva q.b.

sale grosso q.b.

qualche granello di pepe bianco

PREPARAZIONE

Sterilizzare i vasetti in acqua bollente, farli raffreddare. Nel mixer raccogliere le noci, il grana, le foglie di basilico e menta ben lavate e fate asciugare, qualche granello di sale e pepe. Iniziare a unire dell’olio, frullare versando altro olio fino ad ottenere una salsina omogenea. Versare il composto nei vasetti, ricoprire con un leggero strato di olio e porli nel freezer fino al loro consumo.

Questo pesto l’ho usato per condire delle MEZZEPENNE, vi ho unito del buon e fresco formaggio di capra: mentre cuoce la pasta, in una ciotola schiacciare i caprini, unire il pesto e mischiare bene il tutto. Porre sul fuono una padella con fondo in ceramica con un filo di olio evo, unire dei pinoli e la crema di formaggio con il pesto. Mischiare bene il tutto, scolare la pasta, condirla con il sugo e servire con una bella spolverata di grana e pepe macinato al momento.

Con questa ricetta partecipo al contest della dolcissima ALESSIA

del blog: “DOLCEZZE DI NONNA PAPERA”

dal titolo “METTI LA NATURA SOTTO VETRO”

Dall’archivio di “Dolcipensieri”:

SPAGHETTI CON PESTO DI RUCOLA E CRESCENZA

TORTA PROFUMATA AL CARDAMOMO CON MELE E CIOCCOLATO

CAPRINI AROMATIZZATI

FRAPPE’ DI FRAGOLE E MENTA

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” molto buono… giorni fa cucinai delle frittate per il mio BLOG su DONNE SUL WEB in cui usai le mie zucchine dell’orto, quelle poche rimaste che la troppa pioggia non ha rovinato facendomele marcire. Mi sono piaciute moltissimo quando le ho assaggiate direttamente dalla padella mentre le univo alle uova, tanto che ho pensato di riproporle come finger food per una pre-cena fra amici, ma sono ottime anche come contorno di carni grigliate e pesce. La menta lascia quel sapore gradevolmente fresco mentre l’origano rilascia un aroma amaro che assotiglia il dolce delle zucchine: un’ottima alchimia che dona a questo contorno un buon sapore, particolare…

INGREDIENTI

1 chilo di zucchine

un rametto di menta

qualche foglia di origano essiccato

olio extravergine d’oliva q.b.

1 spicchio di aglio

sale rosso delle Hawaii

pepe bianco macinato

PREPARAZIONE

Lavare le zucchine, tagliarle a rondelle. Lessarle al vapore fino a quando saranno morbide ma non stracotte (finiranno la cottura in padella con olio). Scaldare un po’ di olio evo in una padella antiaderente dove farete imbiondire uno spicchio di aglio, unire le zucchine, eliminare lo spicchio e far saltare molto bene e quando si saranno ben oliate, unire un buon pizzico di origano e qualche fogliolina di menta tritate finemente. Padellare ancora qualche minuto fino a quando avranno raggiunto la cottura, regolare di sale e pepe e servire come finger food (vedi foto) oppure come contorno.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

TORTA SALATA CON ZUCCHINE E POMODORI

FRAPPE’ DI FRAGOLE E MENTA

LA PIZZAIOLA

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: