Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 5 febbraio 2012

Un “Dolcepensiero” abbonato: ho qualche rivista di cucina a cui sono legatissima, adoro sfogliarne le pagine ricche di foto e ricette da “leccarsi i baffi”. Una di queste è “Sale & Pepe” che ultimamente ha cambiato la sua forma divenendo ancor più interessante. Tra foto fantastiche e ricette sempre in tema, fra le pagine si possono cogliere ottimi consigli di cottura, preparazione e presentazione di ricette sia facili che difficili. Mensilmente si possono leggere rubriche a tema, approfondimenti su un ingrediente particolare, ricette in corrispondenza al periodo oltre che rubriche dedicate ai foodblogger, a come reinterpretare la tavola per ogni occasione speciale, ai libri… ma la parte che più mi interessa con questa nuova veste, è l’editoriale di Laura Maragliano che si racconta sempre con una ricetta, il mese che sta per avvicinarsi. Febbraio, si sa, è il mese del carnevale, e Laura ha esordito le prime pagine della rivista con il Gnocco Fritto Emiliano che ho sempre gustato fuori ma che non ho mai preparato nella mia cucina… per il pranzo della domenica, uno dei pochissimi che passiamo a casa, oggi ne ho preparati un bel po’ che ci siamo gustati con salame fresco brianzolo e del salame cotto sempre del contadino, quei salami appena confezionati giusto qualche settimana fa per la festa di Sant’Antonio.

INGREDIENTI PER SEI PERSONE

500 grammi di farina

120 grammi di stracchino

20 grammi di burro

1 dl circa di acqua frizzante

1 dl di latte

olio di semi di arachidi

sale

PREPARAZIONE

Scaldate leggermente il latte e sciogliete il burro a bagnomaria. Disponete la farina a fontana e al centro disponete il latte tiepido, il burro, lo stracchino e una presa di sale. Impastate il tutto aggiungendo acqua frizzante poco alla volta e secondo necessità. Formate una palla, incidetela con un taglio a croce e lasciatela riposare 2 ore protetta da un canovaccio. Lavorate nuovamente la pasta per pochi secondi e poi stendetela con un mattarello sul piano di lavoro infarinato fino a uno spessore di circa 4 mm. Con un coltello a lama piatta incidete la sfoglia con tagli incrociati in modo da ottenere tanti rombi di circa 5 cm di lato. Scaldate abbondante olio di arachidi in una padella antiaderente e, quando sarà bollente, friggetevi gli gnocchi pochi alla volta. Prelevateli con una paletta forata, sgoggiolateli bene e metteteli ad asciugare su 3-4 fogli di carta da cucina sovrapposti. Disponeteli quindi in un cestino rivestito con un tovagliolo e serviteli caldi accompagnando, se vi piace, son salumi, crescenza e sottaceti.

Io poi appena sgocciolati dall’olio in eccesso, li ho leggermente salati con Sale Blu di Persia tritato al momento per dare un tocco in più…

Ricetta tratta da: Sale & Pepe – mese di febbraio 2012

Con questa ricetta partecipo al contest

“PICCOLO MA BUONO”

del blog “SCAMORZE AI FORNELLI”

Partecipo anche al Giveaway di Valentina

del Blog “CUCINA E CANTINA”

Dall’archivio di Dolcipensieri:

FRAPPOLE DEL GIOVEDI GRASSO 

CHIACCHIERE

GOLD CHIPS

Read Full Post »

Una Mela Contro il Cancro

An Apple Against Cancer

Il benessere secondo Sara

Mens sana in corpore sano

MatteoFourteen

By Matteo Sargenti

DADAWORD

Vivere e raccontare...

eatunes

Blog di ricette, musica e curiosità

cose nostre blog

(cose nostre in casa nostra)

Dolci Salati

Nutrimento a tutto tondo

Fiori Nascosti blog

Cura e ricette con i fiori

vpervalentina

Cucino cose, vedo posti.

agoresblog

Ogni pensiero è libertà

Ivano Mingotti

Pagina ufficiale autore

Direzioni Diverse

A chi mai leggerà, dormirà e vivrà.

Federica e basta

Fa' una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta!

Sciamamma

La sofisticata e complessa arte dell'essere mamma

cataniafashionblog

LA MODA NON LA SI SUBISCE.. LA SI FA'!!!

Anna's Sweet Secrets

Quale miglior regalo potevo farmi se non questo blog ?

Associazione LiberoLibro

Associazione letteraria e culturale

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.395 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: