Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 28 settembre 2012

Un “Dolcepensiero”… la settimana appena passata è stata un susseguirsi di nuvoloni grossi e bianchi nel cielo, scrosci di pioggia debole e tempestosa e oggi invece, una gran bella giornata e il sole era caldo. L’autunno sta facendo capolino in modo gradevole, il freddo non è sbocciato tutto d’un botto e meno male… nell’aria s’inizia a respirare un profumo di muschio e muffa, la terra dopo la pioggia con il caldo del sole profuma di bosco e il giardino inizia a trasformarsi. Il prato si sta ricoprendo pian piano di uno strato di foglie dai colori caldi, sfumature terribilmente belle da mozzare il fiato.

Nel giardino di casa ci sono ben due piante di melograno, i frutti rosati – badate bene la pianta è il melograno, il frutto melagrana – spiccano fra le foglioline che si stanno ingiallendo… è arrivato il momento di raccoglierli anche se non sono del tutto maturi, con la buccia rossa e rugosa… porta fortuna questo frutto tant’è che simboleggia e troneggia anche sulle tavole natalizie. In casa tengo sempre un bel cestino colmo di questi frutti e fra un poco inizieranno anche ad arrivare le prime zucche, i ricci di castagna, le ghiande e le nocciole. Colori autunnali, sapori di una stagione meravigliosa di cambiamenti, di riposo per alcuni animali, la natura cerca di ritrovare il giusto equilibrio dopo il sole rovente e prima che l’inverno renderà tutto brillante con la brina mattutina, il gelo poi e magari una gran bella nevicata come da un po’ di anni non manca.

Io lego a questo frutto la fortuna, ma in realtà il melagrano simboleggia anche fertilità e abbondanza. Fin da tempi antichi, il melograno è legato a storie di amore e passione… sarà per il suo meraviglioso colore rosso fuoco di buccia e gemme interne? E poi spaccato in due, regala allegria, un frutto spettacolare e affascinante anche solo a vederlo. In Cina è di uso mangiarlo la prima notte di nozze, atto fatto per benedire l’unione degli sposi. In Turchia le donne con il frutto fanno un giochino: lo lanciano a terra, i semini che fuoriescono dalle crepe nel frutto, riveleranno quanti figli avranno. In Dalmazia lo sposo novello come regalo alla moglie, sposta la pianta dal giardino del suocero al loro della nuova casa. Tutte tradizioni romantiche e legate al buon auspicio…

In cucina il frutto melagrana si può usare sia per ricette salate, sia per ricette dolci: con la carne solitamente si accompagnano salse aromatizzate con i suoi chicchi, si possono realizzare confetture e gelatine anche perchè il colore è meraviglioso… In cucina la melagrana io l’ho cucinata così

RISOTTO AL TALEGGIO E MELAGRANA

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: