Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘biscotti petit beurre’

Un “Dolcepensiero” più delicato: qualcosa di classico ma più delicato… sappiamo tutti quanto è buono il tiramisu’, ma devo dire che amo – ogni tanto – farne qualche variante… oggi l’ho proposto un po’ più delicato senza la presenza del caffè che per qualcuno alla sera potrebbe causare insonia. Be’, questa versione è leggera, delicata e molto elegante in bicchieri di cristallo colorati: risultato?! un dolce molto tradizionale ma rivisitato in chiave più moderna per una cena “elegante” ma non impegnativa, ideale se per cena avete ospiti di riguardo… ma non solo: al contrario coccolare in modo elegante e sfizioso, fa bene sia alla famiglia e anche agli amici più cari, quegli amici di cuore legati magari da un’amicizia di lunga data che non si fanno problemi se, quando li inviti anche all’ultimo momento, ci sono piatti e bicchieri scompagnati, cosa ne dite?

In collaborazione con ALICE TV – IL BELLO DELLA CUCINA, il blog di Ivan Bacchi

INGREDIENTI PER SEI PICCOLI CALICI

250 grammi di mascarpone

150 grammi di zucchero

2 uova

80 grammi di cioccolato bianco

un pizzico di sale

6 biscotti petit beurre

1 tazza di latte caldo

qualche gheriglio di noce

granelle al cioccolato al latte q.b.

PREPARAZIONE

Prendere le uova, separare i tuorli dagli albumi che dovranno essere montati a neve con un pizzico di sale (nella planetaria con la frusta a filo). Nella ciotola della planetaria, con la frusta K flexi, unire i tuorli allo zucchero e azionare l’impastatrice fino ad ottenere un composto bello spumoso. Aggiungere il mascarpone, azionare di nuovo, aggiungere gli albumi a neve e finire d’impastare aumentando la velocità gradatamente fino a quando il composto sarà amalgamato, ben cremoso e chiaro. Scaldare il latte (io l’ho fatto con il vapore della macchina da caffè) dove inzupperete i biscotti. Preparare i calici, mettendo un biscotto rotto in quattro pezzi, riempirli con la crema al mascarpone e finire con il cioccolato bianco gratuggiato a listarelle, qualche granella di cioccolato al latte e le noci tritate finemente.

I tiramisù di Dolcipensieri:

TIRAMISU’ CON ZUCCHERO AROMATIZZATO ALLA LAVANDA

LA CREMA AL MASCARPONE E GIANDUIA

TIRAMISU’ NEL CESTINO CON ANANAS

Read Full Post »

 

Un “Dolcepensiero” con sentore di primavera… che forse è arrivata. Quando si parla di primavera, il fiore della lavanda è un po’ per molti il simbolo. Il cambio degli armadi richiede profumi nuovi, ideale è la lavanda; nelle fioriere sul balcone iniziano a riprendersi le piante grazie al primo sole caldo e perchè no anche un po’ di lavanda ci sta bene così con la finestra aperta, sale il profumo della lavanda che innonda la casa e poi cosa c’è di meglio per gli occhi, se non il suo viola intenso a contrasto con il verde dei suoi rami? e tutte le api che ci girano intorno per il polline? la loro danza sembra quasi ubriacata dal suo intenso profumo. E si la primavera anche qua a Como è arrivata, maglioncini leggeri e finalmente niente calze e poi Matteo talmente esausto per le giornate passate all’aperto, alle otto più o meno, casca già nel letto… devo essere sincera mi dispiace un po’ sentire la casa silenziosa soprattutto stasera che non c’è neanche Marco, ma così mi posso dedicare al blog e alla cucina mentre mi vedo qualche filmetto alla tv. Ok mi sono dilungata parecchio (sarà l’antistaminico??!!) non so’ ma ora so’ per certo che è giunto il momento di parlarvi della ricettina tutta al viola, colore che io amo! Per fare questo tiramisu’ con ricetta classica, ho utilizzato dello zucchero messo in un barattolo di vetro con semi di lavanda almeno un dieci giorni prima del suo utilizzo. In base al vostro gusto, sappiatevi regolarizzare sulla quantità di lavanda: vi consiglio di andarci piano, gustarsi il dolce e poi definirne le dosi. E’ un dolce in cui si sento molto il retrogusto della lavanda: servitelo in tavola solo se avete ospiti che amano nuovi sapori. Per il resto, la crema è fatta in modo classico con mascarpone, ho usato biscotti petit beurre (simili ai nostri biscotti secchi) e al posto del caffè, cappuccino chiaro per dare un tocco più delicato. Ecco la ricetta nella sua spiegazione:

INGREDIENTI PER QUATTRO COPPE

PER LO ZUCCHERO AROMATIZZATO ALLA LAVANDA

130 grammi di zucchero semolato

1 cucchiaino scarso di fiori di lavanda

PER LA CREMA

180 grammi di mascarpone

2 uova

qualche pezzetto di cioccolato al latte

un pizzico di sale

20 biscotti petit beurre

1 tazza di capuccino con caffè decafeinato.

PREPARAZIONE

Per lo zucchero aromatizzato alla lavanda: utilizzare un vasetto con il tappo, dove mettere lo zucchero con i fiori di lavanda che lascerete chiuso per una settimana, agitandolo di tanto in tando.

Preparare le crema: prendere le uova, separare i tuorli dagli albumi che dovranno essere montati a neve con un pizzico di sale (nella planetaria con la frusta a filo). Separate lo zucchero dai fiori di lavanda lasciando solo una decina di fiori (se preferite anche senza). Nella ciotola della planetaria, con la frusta K flexi, unire i tuorli allo zucchero e azionare l’impastatrice fino ad ottenere un composto bello spumoso. Aggiungere il mascarpone, azionare di nuovo, aggiungere gli albumi a neve e finire d’impastare aumentando la velocità gradatamente fino a quando il composto sarà amalgamato, ben cremoso e chiaro.

Preparare il capuccino: io ho utilizzato la macchina espresso preparando un capuccino con caffè decafeinato, poco, e latte.

Impiattare le coppette: inzzuppare i biscotti nel capuccio, due per ciotola, versarci un po’ di crema, continuare con altri due biscotti e un’altro strato di crema. Con i restanti biscotti, triturarli grossolonamente insieme al cioccolato: spolverizzare i tiramisù con le briciole di cioccolato e biscotti. Servire freddo.

Vi potrebbero anche interessare:

TIRAMISU’ NEL CESTINO CON ANANAS

IL TIRAMISU’ DI ZIO GIGI

IL TIRAMISU’

IL TIRAMISU’ AI FRUTTI DI BOSCO

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: