Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cavolo verza’

Un “Dolcepensiero” antifreddo: qualche giorno di tregua con del leggero rialzamento delle temperature giusto qualche grado ma un’altra ondata di gelo sta arrivando giusto per il week-end… i pasti caldi e liquidi riescono in un certo senso ha dare un poco di conforto sia al corpo ma anche all’anima con il loro tepore e la loro bontà! a dire il vero io il minestrone me lo gusto anche durante le giornate di temporale estivo con le verdure del mio orto e anche con quelle del mio papà…

INGREDIENTI PER SEI PERSONE

2 carote

1 porro

1 cipolla

1 cavolo verza

un paio di coste di sedano

2 patate

125 grammi di pisellini fini in scatola

125 grammi di lenticchie

500 grammi di bietole

125 grammi di fagioli borlotti

qualche pomodorino a grappolo

olio extravergine d’oliva

prezzemolo tritato q.b.

brodo vegetale q.b. (circa due litri con due dadi vegetali e qualche granello di sale grosso)

sale q.b.

pepe q.b.

peperoncino q.b.

grana grattugiato q.b.

PREPARAZIONE

Mettere le lenticchie in acqua tiepida per un paio di ore. Preparare il brodo con un paio di dadi vegetali e qualche granello di sale grosso. Lavare molto bene tutte le verdure, sbucciare le patate ridurle a cubetti, tagliare a listarelle i porri. Tagliare a cubettini le carote, il sedano e la cipolla: metterli a soffriggere in un tegame capiente con dell’olio extravergine d’oliva. Quando le verdure del soffritto saranno appassite, aggiungere tutte le verdure precedentemente lavate, sfogliate  e preparate tagliate, unire anche i piselli sgocciolati e i fagioli borlotti anch’essi privati dell’acqua di conservazione e le lenticchie scolate; far rosolare bene tutto insieme mescolando di continuo con un cucchiaio di legno. Coprire quindi il tutto con il brodo (se necessita anche altra acqua) e portare a bollore. A questo punto aggiustare di sale, di pepe e peperoncino. Coprire il minestrone e lasciarlo sobbollire fino a quando le verdure saranno cotte (circa un’oretta). Circa un cinque minuti prima di servire, in ultimo, aggiungere il prezzemolo tritato e completare con un giro di olio extravergine di oliva a crudo. Mescolare molto bene il tutto e eervire il minestrone ben caldo con altro olio a crudo e grana grattugiato.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

ZUPPA CAROTE NERE, FAGIOLI ROSSI E LEGUMI CON PANCETTA

MINESTRA DI VERDURE CON PROSCIUTTO CRUDO E CIPOLLA

MINESTRA TOSCANA

Read Full Post »


Un “Dolcepensiero” ancora per il freddo invernale: quindi perfetto per una calda e fumante zuppa. Gli ingredienti sono classici, rustici e molto buoni: un perfetto assemblaggio con una verdura di stagione e i legumi sempre presenti nelle nostre dispense. Oltre ad apprezzarli con zuppe calde, da qualche anno adoro legumi e cereali anche per insalate fredde durante l’estate diventando così la cena perfetta che può essere preparata in anticipo. Per questa buona ricetta calda, gli ingredienti sono per circa 10/12 persone, io la faccio anche se siamo solo in tre, l’avanzo è perfetto per il giorno dopo oppure ne congelo qualche porzione nel caso abbia difficoltà a cucinare, un’ottima scorta dell’ultimo momento. Una variante più ricca alla classica pasta e fagioli.

Gli ingredienti principali di questa zuppa dai sapori rustici sono i fagioli, ennesimo prodotto che ci ha fatto conoscere Cristoforo Colombo e originari del Brasile e Argentina. Ne esistini ben 500 diverse qualità che rendono questo prodotto diffuso e conosciuto in tutto il mondo anche perchè perfetto per la lunga conservazione o in scatola, sottovuoto ed essicati. Oggi ho scelto tre diversi tipi, caratteristici nel loro colore e forma: i “fagioli dall’occhio” di colore bianco o crema con un piccolo anello nel punto di attacco del bacello al seme; i “fagioli Lima” piatti e di colore bianco o tendente al viola originari dell’america del sud molto saporiti e i “fagioli neri” di colore ebano brillante.

INGREDIENTI PER 10/12 PERSONE… (OPPURE PER QUALCHE PICCOLA SCORTA)

1 cavolo verza

400 grammi di fagioli misti (fagioli dall’occhio, fagioli Lima, fagioli neri e cannellini)

100 grammi farro

1 cipolla bianca

1 porro

200 grammi di pomodori a cubetti

2 fette spesse di pancetta***

olio extravergine d’oliva

pepe bianco q.b.

brodo vegetale q.b.

sale q.b.

peperoncino in polvere q.b.

crostini di pane

PREPARAZIONE

Lavare molto bene con acqua corrente i fagioli e il farro, scolarli. Tagliare finemente il cavolo verza dopo averlo lavato e privato della costa centrale. Affettare a julienne la cipolla e il porro. Tagliare a dadini la pancetta che profumerete con il pepe bianco. Portare ad ebolizione il brodo vegetale (carota, zucchina, sedano e un pizzico di sale). In una pentola capiente di coccio, scaldare dell’olio evo, tuffare la cipolla con il porro e appena inizia a dorare, unire la pancetta al pepe, far rosolare molto bene e quando anche la pancetta inizierà a dorare, unire il cavolo verza che farete stufare con qualche cucchiaio di brodo. Nel frattempo ammollate i fagioli con l’orzo nel brodo (almeno un litro), quando la verza si sarà ben ammorbidita, unite il brodo con i fagioli e iniziate la loro cottura per almeno un’ora e mezza diluendo se necessario con altro brodo. A metà cottura, unire il pomodoro o la passata, mescolare bene il tutto, coprire e continuare la cottura a fuoco lento; regolare di sale e peperoncino a seconda del vostro gusto (se volete un sapore più deciso e saporito, potete aggiungere del dado vegetale o altri sapori). Portare in tavola in ciotole, terminare con un filo di olio evo a crudo, con i crostini di pane e una spolverata di grana gratuggiato.

***Per una versione vegetariana, eliminare la pancetta.

Con questa seconda ricetta (la prima è questa qui), partecipo alla raccolta de LE RICETTE DI MINU’ dal titolo SE NON E’ ZUPPA E’ PAN BAGNATO

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST DE “IL GAMBERETTO”

“MA SEI PROPRIO UN BROCCOLO”

Read Full Post »

SIAMO ANCHE SUL BLOG DI ALICE TV, SAPORI DAL MONDO

Un “Dolcepensiero”: un riso leggero, integrale e anche dietetico cucinato con verdurine che ormai trovi tutto l’anno oppure con quelle biologiche conservate in freezer… perchè no??? per aromatizzare il tutto ho usato delle spezie acquistate in un negozio etnico: un mix di zenzero, peperoncino, aglio, coriandolo, prezzemolo, cuucuma e pepe verde. Ho usato dell’olio  di sesamo per stufare i gamberetti… il piatto è risultato saporito e molto molto leggero. Divorato con un caldo te’ verde, regalo di un viaggio in Cina di Cristina.

INGREDIENTI

250 grammi di riso thai integrale

1 zucchina

250 grammi di gamberetti piccoli

1 carota

qualche foglia di cavolo verza

qualche cucchiaio di olio di sesamo

1 cucchiaio di mix di spezie orientali

1 cucchiaio di salsa di soia

PREPARAZIONE

Mettere sul fuoco una pentola di acqua e quando bolle, salarla e cuocere il riso per circa 15-20 minuti. Nel frattempo tagliare la zucchina e la carota a listarelle sottili che stuferete in una pentola wok con un filo di olio di sesamo. Dopo qualche minuto, aggiungere i gamberetti, far saltare il tutto per qualche minuto ancora. Unire il cavolo verza tagliato sottilmente, poi insaporire con le spezie. Far cuocere aggiungendo qualche cucchiaio di acqua di cottura con un cucchiaio di salsa di soia. Scolare il riso e condirlo con le verdure e i gamberetti.

Vi potrebbero anche interessare:

TAGLIOLINI THAILANDESI

SACCOTTINI DI CARTA DI RISO

POLLO CON VERDURINE JULIENNE AI PROFUMI D’ORIENTE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” di fine inverno: la primavera è scattata da pochi giorni – a guardare il calendario – ma, l’inverno strafreddo, non mi ha ancora lasciato del tutto ne tanto meno ha lasciato spazio al sole; le temperature sono salite ma qui stà piovendo, a parte oggi che andava e veniva un tiepido sole. I sapori invernali imperversano ancora la mia cucina, tant’è che ho sfruttato l’ultimo cavolo verza che c’era in circolazione… a dire il vero questa ricetta ha già qualche giorno, ma mi perdonerete se non troverete più gli ingredienti, beh la terrete per l’anno prossimo… posso solo dirvi che era buonissima e l’ho chiamata Valtellina perchè gli ingredienti sono quelli dei pizzoccheri. La differenza la fa il formaggio: al posto del bitto ho usato una buona e saporita fontina valdostana piccante!!!

INGREDIENTI

1 rotolo di pasta sfoglia

1 patata media

12-15 foglie di cavolo verza

80 grammi di montasio

200 grammi di fontina piccante

grana grattugiato q.b.

una noce di burro

PREPARAZIONE

Pelare e affettare la patata, lavare e tagliare a julienne il cavolo verza.

In una pentola far bollire abbondante acqua salata dove lesserete le patate prima  e la verza in un secondo tempo. Scolarle e farle raffreddare. Tagliare a dadini piccoli i formaggi,  imburrare la teglia dove adagerete la pasta sfoglia. Riempirla con le verze e le patate, ricoprirla con i tocchetti di formaggi, una generosa spolverata di grana gratuggiato; ripiegare i bordi che spennellerete con un po’ di burro sciolto o dell’uovo, infornare per circa venti minuti oppure fino a quando non prenderà un bel colore dorato in superficie. Di solito la preparo mezza giornata prima, in modo che si possa compattare per poi servirla leggermente riscaldata…

Vi potrebbero anche interessare:

PANZEROTTI PIZZOCCHERATI

TORTA SALATA SPINACI E POMODORINI

FIDELIN CON STELVIO DOP E VERDURINE BURRO E SALVIA

Read Full Post »

TAGLIOLINI THAILANDESI

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:

320 grammi di TAGLIOLINI THAILANDESI

1 carota

1 zucchina

1/2 cipollotto

qualche foglia di cavolo verza

½ peperone rosso

olio extravergine d’oliva

MIX DI SPEZIE:

aglio

curcuma

peperoncino

cumino

dado vegetale.

PREPARAZIONE

TAGLIOLINI THAILANDESI2

Mettere sul fuoco l’acqua per i TAGLIOLINI. Affettare finemente a striscioline la carota, la zucchina, il cipollotto, il cavolo verza ed il peperone rosso. In una padella antiaderente, con un filo di olio, far rosolare il cipollotto, aggiungere per prima la carota con la zucchina facendo cuocerle per circa un cinque minuti mescolando di continuo. Unire il peperone rosso e il cavolo verza bagnando il tutto con il dado sciolto in acqua calda. Far cuocere per un dieci minuti rigirando di tanto in tanto; nel frattempo in una ciotolina, mischiare l’aglio tritato molto finemente con la curcuma, il peperoncino e il cumino aggiungendo qualche cucchiaio di acqua calda mischiando il tutto. Aggiungere il mix di spezie alla verdura, continuare la cottura mentre buttate i TAGLIOLINI in acqua bollente salata. Fate asciugare le verdure lasciandole comunque inumidite, condire poi i TAGLIOLINI e servire ben caldi.

TAGLIOLINI THAILANDESI3

TAGLIOLINI THAILANDESI4

TAGLIOLINI THAILANDESI5

e se poi capitate dalle mie parti, a Como c’è un ristorante thai dove puoi gustare piatti deliziosi:

RISTORANTE THAILANDESE TON THAI – COMO

H O M E

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: