Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘gruviera’

Un “Dolcepensiero”: si sa che l’estate è la stagione di pic nic, pranzi e cene all’aperto con amici e parenti ed è proprio in questa stagione che adoro sfornare – malgrado il caldo – plum cake salati perfetti sostituti del pane ma anche ottimi se abbinati a salumi, formaggi, creme e marmellate. La versione salata è ideale da servire a fette su taglieri accanto a stuzzicanti fette di affettati di ogni genere oppure tagliati a quadrotti come finger food, graziosi anche per i bambini. Il plum cake di oggi è profumato e arricchito con semi di papavero… buonissimo!

INGREDIENTI

140 grammi di gruviera

60 grammi di grana grattugiato

un paio di cucchiaini di semi di papavero “i Gusti Vegetali” ditta Ferri

3 uova

200 grammi di farina 00

latte intero q.b.

1 bustina di lievito per torte salate

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

100 ml di panna fresca

un pizzico di pepe

sale q.b.

una noce di burro

PREPARAZIONE

Setacciare la farina con il lievito nella ciotola della planetaria, aggiungere il grana grattugiato, incorporare anche il gruviera grattugiato, mescolate il tutto. Aggiungere l’olio extravergine d’oliva. Sbattere a parte le uova con un pizzico di sale e pepe, unire la panna e aggiungere il tutto al composto di farina/formaggi. Azionare la planetaria fino a che gli ingredienti non saranno ben amalgamati, se occore versare del latte per rendere l’impasto morbido. Come ultimo unire i semi di papavero mischiando con un cucchiaio di legno. Imburrare ed infarinare uno stampo da plumcake e porvi l’impasto. Livellarlo con un cucchiaio ed infornare in forno già caldo a 180°C per 45/50 minuti, facendo la prova dello stecchino per verificarne la cottura.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

PLUM CAKE CON POMODORI SECCHI E PRIMOSALE 

CROQUE MONSIEUR AGLI ASPARAGI… IN TEGLIA

RISOTTO CON SPIEDINO DI GAMBERI AGLI AGRUMI

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST:
Pubblicità

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” diverso dal solito: nella mia cucina il Croque Monsieur e il Croque Madame li preparo spesse volte, quando non si ha voglia di cucinare oppure quando si ha voglia di qualcosa di diverso dalla pasta o dalla carne e si ha poco anzi pochissimo tempo, oppure la domenica sera quando si è fatto un pranzo un po’ più sostanzioso come spuntino davanti alla tv. Ho conosciuto questo toast al forno tramite un film spassosissimo, poi cercando in rete ho visto che era stra famoso ma mai da me provato e poi a Parigi lo scorso giugno ne ho fatto una gran scorpacciata… ah Parigi!!! come mi manca, anzi mi spiego meglio… non è che mi sia piaciuta tantissimo ma temo di non averla vista in pieno e non come sarebbe piaciuto a me ma mi sa che ci dovevo stare almeno un mese… sarà per la prossima trasferta!!! Ecco che però oggi ho proposto il mio croque in versione teglia: il pancarrè usato era troppo morbido di quello extralarge americano perfetto per i sandwich freddi e avendo paura poi della loro rottura in cottura, ecco adeguati uno dei piatti francesi più famosi.

INGREDIENTI

fette di pancarrè

1 spicchio di briè (circa 200 grammi)

1 spicchio di gruviera (circa 100 grammi)

1 mazzo di asparagi

qualche noce di burro leggermente salato

PREPARAZIONE

Cuocere gli asparagi in acqua salata dopo averli lavati e puliti, lasciando fuori le punte. Riscaldare il forno a  180°C. Imburrare una teglia, metterci uno strato di fette di pancarrè, continuare con delle fettine di briè e di gruviera (circa metà). Tagliare a metà gli asparagi e ricoprire i formaggi con la prima metà, porre un altro strato di pane, terminare con i formaggi ed infine gli asparagi. Finire con qualche noce di burro in superficie e qualche pezzettino di formaggio avanzato. Infornare per una ventina di minuti e terminare la cottura con il grill per altri cinque.

Dall’archivio di dolcipensieri:

ASPARAGI AL BRIE

TORTA ASPARAGI E RICOTTA

TARTELLETTE AL TALEGGIO E ASPARAGI

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di ricette: “La cuisine française” del blog Gnam gnam

 

Read Full Post »

L’insalata di pollo è una ricetta di riciclo quando avanza del pollo allo spiedo o al forno. Questo piatto, insegnatomi dalla mamma, è così appetitoso che lo preparo spesso (e non solo con la carne di pollo), perfetto per i pranzi da preparare in anticipo soprattutto quando c’è poco tempo a disposizione. E’ una ricetta molto versatile nel senso che si possono aggiungere parecchi ingredienti oltre ai miei, utilizzate anche voi avanzi di formaggio o prosciutto, verdure sottaceto o quanto avete in frigo e dispensa. Abbinatelo a una fresca insalata mista.

PER LA RICETTA COMPLETA DI INGREDIENTI E PREPARAZIONE, POTETE CLICCARE QUI E DOPO UN BREVE LOGIN, MI POTETE LASCIARE ANCHE IL VOSTRO COMMENTO… VI ASPETTO!!!

Read Full Post »

Un “dolcepensiero” cinefilo/culinario: l’ultimo film visto in multisala, è stata questa commedia brillante e divertentissima, vista con le mie amiche fantastidonne. Storia molto simpatica giocata magistralmente su due attori spassosissimi: Meryl Streep e Alec Baldwin, quest’ultimo da me sempre amato, anche tutt’oggi, malgrado la sua ormai visibile mole, mole che ha preso molto bene in giro nelle scene del film. Di Alec ho amato molto anche la partecipazione in “WILL E GRACE” in onda sulla pay-tv e su Italia Uno: si tratta di una situation commedy interpretata da Will, gay dichiarato e avvocato affermato che coabita con Grace, arredattrice paranoica che vive praticamente sulle sue spalle. Ironici i due inseparabili amici Jack, ragazzo apertamente gay e sempre alla ricerca di un lavoro e Karen, donna ricca, bizzarra, bisessuale eternamente attaccata alla bottiglia (che si porta sempre con se’ in borsetta come fosse un rossetto, borsetta sempre griffata e piena anche di pillolette di ogni genere) e collaboratrice – si fa per dire – di Grace. Ma perchè vi sto’ parlando anche di Will e Grace? Beh Will è un cuoco per hobby degno di ogni perfezione, buon gustaio ma soprattutto perchè in molte puntate di una stagione, come protagonista, troviamo anche Alec Baldwin nei panni di un egocentrico avvocato, un po’ perverso, che avrà una tresca con la simpaticissima Karen (se per gioco, potessi essere un’altra, be’ farei volentieri lei!!! Troppo simpatica). Parte che fa di Alec, un ottimo protagonista, perfetto nella sua parte e nei suoi impeccabili completi scuri… impeccabile come in “E’ COMPLICATO” dove è l’ex marito di Jane (Meryl Streep) madre di tre figli ormai adulti che gestisce con successo un ristorante delizioso e ottima cuoca. Quando Jane e Jake (Alec Baldwin) si ritrovano insieme per la laurea del figlio maschio, la situazione inizia a complicarsi, appunto: infatti fra di loro si riaccende la passione finendo, dopo ben 10 anni di separazione, a letto insieme. Da qui un susseguirsi di incontri segreti, segreti fino a quando il genero della coppia, li becca insieme in un holtel.  Sarà per loro una  riscoperta soprattutto di come loro stessi sono cambiati, non solo fisicamente ma anche caratterialmente. La storia quindi si sviluppa sulla loro tresca: la ex moglie che diventa amante dell’ex marito sposato con una giovanissima e bellissima donna. Fra di loro, arriverà Adam (Steve Martin) che s’innamorerà di Jane nel momento in cui fra lei e l’ex marito c’è questa rinascita, rinascita che Jake vorrebbe diventasse una cosa seria. Le gangs non mancano, le risate nemmemo e Alec è perfetto in questa sua parte, anche con qualche chilo di troppo e anche la Streep si sa mettere in gioco ma mai scendere nel volgare… una commedia dal finale dolce e di buon senso, un finale dove vincono i buoni sentimenti e l’unione della famiglia. Vi svelo che i due non si rimetteranno insime ma forse per Jane ci potrebbe essere una nuova storia d’amore… Ma quale collegamento c’è tra il film e la mia cucina? Jane, come già accennato, è un’ottima cuoca proprietaria di un ristorante e quando invita Steve Martin per una cena veloce, lo porta nel suo ristorante chiuso e gli cucina la prima cosa che imparò in Francia e cioè CROQUE MONSIEUR. Nel film, Jane cucina anche per l’ex marito, proponendo GELATO AL MIELE E LAVANDA mentre per Steve Martin, BRIOCHES AL CIOCCOLATO. Insomma un bel film, belle scene anche di cucina, belle location ma soprattutto attori strepitosi. Arrivata a casa, ho preso in mano i miei libri e sono riuscita a trovare la ricetta per i CROQUE MONSIEUR ET CROQUE MADAME. Facilissimi da fare, in pratica sono dei toast con formaggio francese, cotti in forno; per il madame si aggiunge dell’uovo all’occhio di bue. Ideale per un brunch ma soprattutto per il più modaiolo del momento, il slunch che consiste in una merenda prolungata fino a sera partendo dai dolci per finire con il salato. Il Croque madame nasce in onore di Madame de Stael: fu una scrittrice francese che creò il più famoso salotto letterario e politico.

CROQUE MONSIEUR

INGREDIENTI PER UN CROQUE MONSIEUR

2 fette di pan carrè

2 fette di prosciutto cotto

2 fette di formaggio gruyère

1 noce di burro

PREPARAZIONE

Riscaldare il forno a  180°C. Disporre su una teglia una fetta di pan carrè, metterci sopra le fette di prosciutto e quelle di formaggio e terminare con l’altra fetta di pane. Imburrare leggermente la fetta al di sopra. Distribuire sopra al croque il formaggio grattugiato. Infornare per qualche minuto e terminare la cottura con il grill. Servire con contorno di soncino e patate al forno condite con un  filo di olio evo e pepe nero (lessate prima a tocchetti per cinque minuti in acqua bollente salata).

CROQUE MADAME

INGREDIENTI PER UN CROQUE MADAME

2 fette di pan carrè

2 fette di prosciutto cotto

2 fette di formaggio gruyère

1 noce di burro

1 uovo

sale e pepe

olio evo.

PREPARAZIONE

Riscaldare il forno a 180°C. Disporre su una teglia una fetta di pan carrè, metterci sopra le fette di prosciutto e quelle di formaggio e terminare con l’altra fetta di pane. Imburrare leggermente la fetta al di sopra. Distribuire sopra al croque il formaggio grattugiato. Infornare per qualche minuto mentre in una padella antiaderente con un filo di olio, cuocere l’uovo alla occhio di bue regolandolo di sale e pepe. Terminare la cottura del croque madame con il grill, passare ad impiattare il toast con sopra l’uovo alla occhio di bue. Servire con contorno di soncino e patate al forno condite con un  filo di olio evo e pepe nero (lessate prima a tocchetti per cinque minuti in acqua bollente salata).

… stuzzichiamo nell’archivio di “Dolcipensieri”:

… con il pancarrè CROSTINI AL LARDO PATA NEGRA CON PINOLI, SEMI DI SESAMO E MIELE SARDO

… con il prosciutto cotto PANCAKE E CHAMPIGNON

… con il gruyere (gruviera) PASTA AL FORNO DOPPIO FORMAGGIO

… con le uovaUOVA AL FORNO

QUESTA RICETTA INTERNAZIONALE LA TROVATE ANCHE QUI, NEL MIO BLOG DI CUCINA INTERNAZIONALE:

Read Full Post »

pasta-al-forno-doppio-formaggio

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

300 grammi di rigatoni

80 grammi di gruviera

80 grammi di provolone piccante

125 ml di panna

1 zucchina

noce moscata

latte q.b.

olio extravergine d’oliva

burro

sale.

PREPARAZIONE

pasta-al-forno-doppio-formaggio1

Cuocere in abbondante acqua salata la zucchina per circa 5-6 minuti, nella stessa acqua sbollentate la pasta per circa un quarto d’ora. Invece a bagnomaria far sciogliere sia il gruviera sia il provolone grattugiato a listarelle stemperandolo con un poco di latte. Spolverare di noce moscata. In una padella antiaderente con un filo di olio, cuocere dolcemente la zucchina tagliata a dadini, regolare con un poco di sale. Aggiungere la panna, mescolare e aggiungere anche la crema di formaggio facendo cuocere a fuoco molto dolce. Scolare la pasta al dente, metterla in una pirofila da forno un qualche fiocchetto leggero di burro, unire la crema ai formaggi con la zucchina, mescolare bene il tutto e mettere in forno già caldo a 180°C per circa una decina di minuti, passare poi al grill per gli ultimi cinque minuti.

pasta-al-forno-doppio-formaggio2

Read Full Post »

Un “dolcepensiero” che non si butta mai: quest’insalata è un piatto che propongo spesse volte, soprattutto nei mesi estivi ma il più delle volte quando ho del pollo allo spiedo in avanzo; inoltre il detto che IN CUCINA NON SI BUTTA MAI NIENTE, è la regola base per gustare sempre piatti diversi e perchè no fantasiosi: non è questo il caso però, perchè quest’insalata è semplice da preparare ottima da gustare da sola.

insalata-di-pollo-1

INGREDIENTI*

*per questi ingredienti utilizzando pollo freddo avanzato, sono da mettere a discrezione della quantità di carne.

pollo allo spiedo

tonno

gruviera

cetrioli sottaceti

olive sottaceti

cipolline sottaceti

funghetti sott’olio

olio extravergine d’oliva

aceto bianco

sale.

PREPARAZIONE

Spolpare il pollo privandolo della pelle, tagliarlo a pezzetti piccoli e salarlo leggermente rigirandolo in una ciotola capiente. Prendete del tonno che sgocciolerete dal suo olio, spezzettatelo e unitelo alla carne. Il gruviera, va bene anche la fontina dolce, lo potete tagliare sia a cubetti oppure a striscioline sottili e corte; affettate qualche cetriolino, private le olive del nocciolo e tagliatele a metà cosi anche per le cipolline, sgocciolate i funghetti che invece lascerete interi e unite tutti questi sott’aceti alla carne. Date una bella mescolata (se volete potete aggiungere altra verdura sott’olio come zucchine, carciofini, melanzane e cosi via), regolate di olio, aceto e sale e servite dopo averla lasciata per un dieci minuti in frigorifero.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: