Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘GUANCIALE’

RISOTTO GUANCIALE E PORRI (20)+

Un “Dolcepensiero”: oggi è arrivata la neve, il freddo si fa sentire e finalmente possiamo andare a sciare per bruciare un po’ tutti i vizi del natale. Che purtroppo non è finito sotto il punto di vista culinario perché adesso dobbiamo smaltire le scorte in dispensa e i vari regali ricevuti per le feste. Il protagonista di questa ricetta è proprio un ottimo guanciale che ho ricevuto in dono da un nostro caro amico. Acquistate porri ben sodi e freschi.

RISOTTO GUANCIALE E PORRI (1)+

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

350 grammi di riso carnaroli

1 porro

200 grammi di guanciale

olio extravergine d’oliva q.b.

brodo vegetale: zucchina, cipolla bianca, sedano, carote, sale grosso alcuni grani

1 bicchiere di vino bianco

parmigiano grattugiato q.b.

PREPARAZIONE

Preparare il brodo con gli ingredienti sopracitati. Tagliare a listarelle il guanciale, finemente il porro a rondelle e, in una casseruola soffriggere il tutto con quattro cucchiai di olio evo. Appena il soffritto comincia a rosolare, aggiungere il riso, mescolare fino a quando i chicchi diventano trasparenti, aggiungere il vino bianco e far sfumare il tutto. Iniziare a mettere i mestoli di brodo tenendo sempre il riso coperto di liquido. Lasciar cuocere il riso per un quarto d’ora circa. A fuoco spento, coprire e lasciar riposare il risotto per qualche minuto prima di servire. Per chi desidera, grana grattugiato.

RISOTTO GUANCIALE E PORRI (24)+

Dall’archivio di Dolcipensieri:

ALICI MARINATE E OLIVE PICCANTI

AFFOGATO AL BRAULIO

TARTINE AI CARCIOFI E GRANA

TIRAMISU’ NEL CESTINO CON ANANAS

POLLO ARROSTO TIMO E ROSMARINO

VODKA AI PROFUMI DI NATALE

BUCATINI CON LE SARDE E AGLIO ROSA

Annunci

Read Full Post »

CARBONARA (4)+

Un memo veloce per una cucina veloce: sfido chiunque… almeno una volta abbiamo cucinato una “Carbonara”…

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

350 grammi di bucatini o spaghetti

150 grammi di guanciale

100 grammi di pecorino

4 uova

pepe q.b.

un pizzico leggero di sale

PREPARAZIONE

Mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua, appena bolle salare moderatamente (guanciale e pecorino faranno la differenza). Sbattere le uova in una ciotola con un pizzico leggerissimo di sale, quindi unire il pecorino e il pepe macinato. Passare a tagliare  il guanciale a listarelle, metterlo in un tegame antiaderente (senza olio) e lasciarlo sul fuoco fino a quando il grasso diventerà trasparente e  leggermente croccante, quindi togliere dal fuoco e lasciate intiepidire leggermente. Dopo di che, mescolarlo per bene nelle uova. Calare i bucatini o gli spaghetti  e, quando cotta scolarla e versarla nella ciotola con il condimento e amalgamare bene il tutto. Servire la carbonara, se occorre regolare con pepe macinato al momento.

CARBONARA (7)+

Sono tantissime le varianti sulla Carbonara:

potete aggiungere anche della panna se temete il formarsi di grumi che tendono a crearsi però se fate l’errore di miscelare pasta e condimento nella pentola calda:

potete sostituire la pancetta al guanciale;

potete usare qualsiasi tipo di pasta lunga;

le uova meglio se freschissime;

non sostituite tutto il pecorino con grana o parmigiano, meglio fare metà dose per ciascuno.

CARBONARA (8)+

Dall’archivio di Dolcipensieri:

BUCATINI AL SALMONE

SPAGHETTI ALLA CARBONARA di RUTH REICHL

ORECCHIETTE CON CIME DI RAPA E OLIVE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero”: un primo piatto molto gustoso con dell’ottimo guanciale di maiale e forse gli ultimi carciofi di stagione primaverile. Perfetta anche se la gustate tiepida ora che sono veramente iniziate le prime giornate estive…

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

360 grammi di penne o pasta corta

4 carciofi

250 grammi di guanciale di maiale

1 scalogno

un mazzetto di prezzemolo fresco

1 spicchio di aglio

il succo di un limone (uno per i carciofi)

olio extravergine sardo q.b.

pepe nero q.b.

sale q.b.

grana gratuggiato facoltativo

PREPARAZIONE

Con la mezzaluna, tritare finemente il prezzemolo ben lavato e mondato con lo spicchio di aglio privato della buccia. Pulire i carciofi e affettarli a julienne che metterete in una ciotola con acqua acidulata, affettare a velo lo scalogno mentre il guanciale tagliato a pezzettini piccoli; scaldare dell’acqua che porterete a bollore salandola, tuffare la pasta corta (cuocere per il tempo utile indicato sulla confezione). In una padella antiaderente, mettere un filo leggero di olio evo in cui tufferete lo scalogno e il guanciale che rilascerà molti grassi; far cuocere a fuoco vivace fino a quando il guanciale sarà ben rosolato, unire i carciofi ben scolati dall’acqua, il trito di prezzemolo e aglio mescolando molto bene. Regolare di sale e pepe nero e appena asciuga, unire un poco di acqua di cottura della pasta, abbassare la fiamma e tenere il tutto in caldo. Scolare la pasta che unirete al condimento, far saltare bene il tutto, impiattare con filo di olio evo a crudo, una leggera spolverata di pepe nero e per chi gradisce del grana gratuggiato.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

PENNETTE ALLA VODKA CON CULATELLO DI ZIBELLO

SOBA NOODLES GAMBERETTI, CARCIOFI E SESAMO

RISOTTO CON GUANCIALE E GORGONZOLA

Questa e tante altre ricette se

DONNE SUL WEB BANNER

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero”: è un primo piatto saporito e corposo perfetto per queste giornate fredde, accompagnato con un bel bicchiere di vino bianco fresco, è buonissimo. In se racchiude tre ingredienti che amo e tengo spesso a comprare.

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

320 grammi di reginette

4 carciofi

1 porro

150 grammi di pancetta

50 grammi di guanciale

il succo di un limone

sale e pepe

olio extravergine d’oliva

brodo vegetale (in alternativa, acqua di cottura)*

PREPARAZIONE

Pulire i carciofi eliminando i gambi, le parti esterne più dure e la barbetta interna. Tagliarli a julienne e metterli in una ciotola con acqua acidulata con il succo di un limone. Affettare sottilmente il porro a rondelle. Tagliare a dadini sia la pancetta che il guanciale. Lessare in abbondante acqua salata le reginette. In una pentola antiaderente, far scaldare l’olio evo e tuffare il porro, appena si colora, aggiungere il guanciale, farlo trasparire aggiungendo di seguito la pancetta. Appena il tutto appare ben cotto, aggiungere i carciofi scolati dalla loro acqua, mescolare bene il tutto e continuare la cottura sfumando con poco brodo vegetale* se si dovesse asciugare. Regolare di sale e pepe in abbondanza macinato fresco. Scolare la pasta, condirla insieme al sugo di carciofi e far saltare bene il tutto. Servire nei piatti di portata con sopra qualche cucchiaiata di sugo, chi vuole anche una bella spolverata di grana grattugiato.

*ho usato del brodo perchè l’avevo già pronto, ma potete sfumare con l’acqua di cottura della pasta.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

PETITE QUICHE AGLI SPINACI CON TALEGGIO

BRASATO D’ANATRA CON FUNGHI PORCINI

RISOTTO E CARCIOFI

Read Full Post »

risotto zola e guanciale (2)+

Un “dolcepensiero”: non so’ se questo accostamento sia del tutto approvato… a me è piaciuto e poi mi ha aiutato a sfruttare l’ultimo pezzettino di guanciale e di gorgonzola rimasto ancora morbidissimo.Il guanciale che ho usato era piuttosto dolce, per niente speziato: ho eliminato un po’ della parte grassa ricavandone striscioline sottili. Insieme al gorgonzola dal sapore deciso, ha creato un contrasto aromatico al riso. E ora si deve andare a far provviste, il frigo è completamente vuoto.

risotto zola e guanciale (9)+

INGREDIENTI

320 grammi di riso carnaroli

100 grammi di gorgonzola dolce

100 grammi di guanciale

1 bicchiere di vino bianco secco

1 noce di burro

1 cipolla bianca

brodo vegetale di dado

pepe.

PREPARAZIONE

risotto zola e guanciale+

Preparare il brodo sciogliendo il dado in acqua calda, tagliare finemente la cipolla. Farla rosolare con una noce di burro, tostare il riso fino a quando i chicchi saranno diventati trasparenti, sfumare con il vino bianco e continuare così la cottura del riso avendo cura di bagnarlo con il brodo per circa venti minuti. Nel frattempo tagliare a striscioline il guanciale; quando il riso è a circa metà cottura, unirci il guanciale rimestando molto bene. Continuare la cottura, amalgamare con il gorgonzola – dopo circa venti minuti – a fuoco spento. Servire ben caldo, spolverato di pepe.

risotto zola e guanciale (3)+

RISO e… FORMAGGI connubio perfetto:

RISOTTO DELIZIA

RISOTTO DAL CUORE MORBIBO e da qui tanti altri…

H O M E

B L O G

Read Full Post »

Mamma for dummies

Gravidanza, vita da mamma, idee per bambini

Pensieri sparsi in ordine caotico

Raccolta di appunti scritti nel corso degli ultimi dieci anni, forse più. Una volta erano raccolti in quaderni, poi una parte mi è stata rubata ed ora, grazie al cloud (non è uno locuzione romanesca), è tutto rigorosamente online. Dal mondo dell'informatica (non più aggiornato da anni ma tenuto in vita per una questione "sentimentale") a pensieri e riflessioni sulla vita, sul mondo, sulla società, sulle emozioni e su di me, senza prendermi troppo sul serio.

ristorar

Ristorazione d'azione, per sapere come fare

Caramello Salato

Raccolta di ricette di cucina con foto passo passo e procedimenti - i miei appunti in cucina

Gourmet Wine Lover

Esperienze di gusto

DrGlennE

Craft -DIY- Homedecor- handmade- Cook

anjalimeow

Ancient soul and Limitless mind

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Autoscatto Televisivo

Recensioni televisive in autoscatto

aroundelisa

l'unica guida online per eleganti giramondo

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Tasting Life

Una vita tra cibo, viaggi e fotografia

Impronte di Carta

Il cassetto creativo!

Il Conto per Favore

Scopritori di locali del territorio e oltre.

Viaggiare passeggiando

Blog di passeggiate in montagna

FeniceInPigiama

bevitrice assetata di libri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: