Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘LA CITTA’ CHE PROFUMA DI CORIANDOLO E DI CANNELLA’

Un “Dolcepensiero” speciale: già inizia a sentirsi aria di natale; i negozi hanno abbandonato “dolcetti e scherzetti” sostituendoli con i primi dolci e decorazioni che sanno di natale. Vi avevo già accennato ad un ingrediente che per me già da solo fa natale: è l’uvetta che ho utilizzato per questa ricettta nel mio blog su Donne sul Web. Ma è soprattutto la cannella con il suo intenso aroma che immerge la casa in una nuvola natalizia. Oggi per cucinare dei muffin – di cui vi parlerò fra qualche post – ho utilizzato cannella in quantità industriale: l’adoro e non solo io, e per le mie ghiotte amiche è un’aroma perfetto da unire al cioccolato. Ho colto l’occasione per confezionarmi dello zucchero aromatizzato alla cannella che mi accompagnerà al natale… Qui sotto, qualche idea su come lo utilizzo…

* Per preparare lo zucchero aromatizzato alla cannella, metto nel mixer qualche cucchiaio di zucchero semolato extra fine e unisco qualche stecca di cannella (io abbondo energicamente perchè adoro questo aroma, voi cercate di utilizzare cannella nella quantità a voi più consona). Aziono il mixer fino a quando il tutto sarà ben tritato a polvere, porre lo zucchero in un barattolo ermetico.

* Lo zucchero aromatizzato alla cannella, può essere anche utilizzato come “chiudi pacco” dei vostri regali natalizi culinari: al momento di far dono, porre qualche cucchiaio di zucchero in un piccolo sacchettino con magari un pezzettino di stecca di cannella o all’interno oppure all’esterno annodato con un bel fiocco.

* Se avete qualche vasetto particolare, riempitolo con questa polvere aromatizzata, incartatelo con carta trasparente, un bel nastro ed ecco un altro bel regalo che sicuramente se regalato alla persona giusta, non andrà sprecato.

* Quando nelle fredde giornate d’inverno abbiamo voglia di cioccolata calda, io l’aromatizzo con un cucchiaino di questo zucchero. Perfetta!!!

* Lo uso per confezionare dolci o biscotti aggiungendone qualche cucchiaino al peso dello zucchero nella ricetta: dopo pesato, tolgo qualche cucchiaino dallo zucchero sostituendolo con quello aromatizzato alla cannella.

* Quando utilizzo della panna montata magari per accompagnare della semplice frutta, spolvero un po’ di zucchero e cannella al di sopra. Profumo garantito.

E voi? come lo utilizzate questo delicato e profumato tesoro? qualche nuova idea?

Lo zucchero può essere utilizzato anche con altri aromi:

* prendete un bel vasetto di vetro, riempitelo con lo zucchero semolato e qualche fiore di lavanda per uso culinario, agitate bene, lasciatelo per una decina di gioni chiuso agitandolo di tanto in tanto. Perfetto per aromatizzare una crema al mascarpone oppure dei tartufini al cioccolato.

* quando utilizzate solo i semi della stecca di vaniglia, non buttate la stecca: ponete anch’essa in un barattolo magari uno lungo e stretto, riempitelo di zucchero semolato e lasciatelo chiuso per una decina di giorni, agitandolo di tanto in tanto. Perfetto per aromatizzare lo zucchero negli impasti di torte, muffin o biscotti.

Ecco qualche mia ricetta con la cannella:

Torta bianca alla cannella e caffè – Torta ciocco caffè profumata di cannella – La torta della colazione di natale

Cookies con arachidi, cioccolato e cannella

Tortina cioccolosa alla cannella

Gelato alla cannella (2011) – Gelato alla cannella (2009)

Confettura di prugne gialle e cannella

Muffin con fiocchi di riso, mele, zucchero e cannella – Muffin con le spezie, banane e cioccolato

Ciambella di pane nero e mandorle

Pollo quatre epices – Pollo alle spezie con verdure

Strudel con frutta candita – Lo strudel di Pellegrino Artusi – Lo strudel di dicembre

Biryani di riso e spezie

Ciambelline alle mele

Bara brith – Choco banana cake

Crostata di pere con crema all’arancia – Crostata al cognac

Vin brulè di Andrea

Se volete leggere e sentire il profumo di cannella e zucchero… qui la trama

qui la trama

Read Full Post »

Un libro che narra la solidità dei rapporti di famiglia, soprattutto se separati involotariamente: è questa la storia che racconta Ra­fik Schami, esiliato in Ger­ma­nia dalla Si­ria, e la so­rella Ma­rie residente a Da­ma­sco, loro città natale. Tra i racconti sulla città, Rafik raccoglie le ricette che la sorella assapora durante le visite a parenti, amici e personaggi rilevanti di questa leggendaria e storica città. Nelle pagine di questo libro, ci sono un susseguirsi d’im­pres­sioni e sen­sa­zioni dei luo­ghi, delle per­sone e dei pro­fumi che si riescono as­sa­po­rare. Mai miglior titolo riesce a far capire la magia di questa terra: insalate particolari e speziate, pane profumato e fresco, minestre sostanziose, piatti etnici e particolari, marzapane e fiori d’arancio, caffè aromatizzato sono alcune delle varietà di ricette che sono state raccolte in questo libro sorprendente e molto accurato nel raccontare i particolari di questa città. Le ricette narrano il tabbuleh di zia Salime un piatto dai pungenti aromi di erbe che non può essere preparato nei momenti tristi; i falafel al coriandolo e cumino dell’artista delle ombre e cioè un uomo capace di mettere in scena con le sue sole mani intere opere teatrali; il riso con mandorle e uvetta dell’anziana levatrice sciita; il fragrante pane allo yogurt della donna che aveva dimenticato come si faceva ad amare; il caffè al cardamomo servito nell’antica caffetteria vicino alla moschea degli Omeiadi, dove ammalianti narratori intrattengono i clienti con favole e antiche leggende misteriose. Oltre alle ricette, il libro si rivela anche una buona guida alla città, se mai ci andrò o andrete: sarà così che si vivrà una passeggiata strabiliante, un viaggio alla scoperta dei giardini nascosti, delle minuscole botteghe, dei sapori, dei profumi, dei colori della città. Molto interessante e utile la rubrica sulle spezie.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: