Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘provolone piccante’

uova al forno (2)+

Un “Dolcepensiero” delicato:… come lo sono le uova, delicate e fragilissime ma principali protagonisti di moltissimi piatti. Oltre ad essere velocissimi da cucinare in svariati modi, sono anche molto nutrienti: chi di noi non ha mai mangiato uova come pranzo o cena veloce magari dopo una giornata ricca di impegni e doveri che ti portano a rincasare tardi? beh, penso tutti noi!!! Alle uova sono legati molti miei ricordi d’infanzia: mio papà ha sempre allevato un paio di galline appunto per avere uova fresche da dare a noi bimbi e mia madre, grazie a loro, ha sempre confezionato torte, paste in casa, lasagne e poi ricette inventate di giorno in giorno… Quando riesco a comprare quelle del fattore, non aspetto neppure il giorno dopo, le cucino subito belle fresche!!! Invece al supermercato cerco sempre di acquistarne di biologiche perchè le galline vengono nutrite con alimenti naturali senza additivi chimici, inoltre cerco sempre la sigla che distingue il mantenimento delle galline all’aperto in gruppi relativamente piccoli. Le uova da allevamento a terra sono prodotte da galline che possono uscire dal pollaio e seguono una dieta ben delineata da specilisti del settore (insomma come se arrivassero dal vostro contadino di fiducia, dico così perchè dalle mie parti ci sono ancora tantissime fattorie a conduzione famigliare ma molto attrezzate ed in regola con i nuovi regolamenti sanitari). Per verificarne comunque la freschezza, è possibile fare un semplice test: lasciate cadere un uovo in acqua fredda salata e se l’uovo va a fondo, vuol dire che è fresco se invece rimane sospeso nell’acqua, è un uovo vecchio anche di qualche settimana; se galleggia vi sconsiglio il consumo anche cotto. Le uova biologiche o del fattore, hanno il tuorlo di un intenso color giallo che se cuocerete nei modi più semplici (tipo frittata, strapazzate, crepes o all’occhio di bue – o tegamino – ecc.) , utilizzate padelle antiadereni di buona fattura. Per montarle, usate fruste a mano o elettriche ben asciugate e pulite: anche la minima traccia di unto o altro impedisce, soprattutto per l’albume, la buona riuscita del volume desiderato. Inoltre quando appunto sbatto le uova, soprattutto se monto solo l’abume a neve, aggiungo sempre un pizzico di sale. Mentre quando monto i tuorli con lo zucchero, le sbatto fino a quando diventano gonfie e di color paglierino, più chiaro del tuorlo di partenza. Se cucinate le uova à la coque, queste devono essere freschissime; le uova sode, che si reputano banali in cottura, vanno cotte comunque con attenzione per evitare che diventino gommose e mai immergerle fredde da frigo, ideale estrarle qualche ora prima della cottura se no i gusci si crepano. Inoltre la pentola deve essere capiente in base alla quantità di uova che si cuociono in modo che durante la bollizione, non si urtano. Ideali soprattutto da aggiungere in gustose insalate. Le uova sode sono anche l’ingrediente di biscottini deliziosi che trovate qui e qui. Compagni perfetti delle uova sono la pancetta o bacon, gli asparagi, le insalate e gli spinaci. E poi chi di noi non ha mai mangiato una buona carbonara? e le adorate omelette? Se volete gustare le uova in tante e svariate ricette senza andare fino in Francia, provate a venire qui… un angolo delizioso un po’ francese in mezzo alla Milano trafficata…!!!

uova al forno (22)+

INGREDIENTI PER DUE COCOTTINE

2 uova grandi

una noce di burro

grana grattugiato q.b.

80 grammi di provolone piccante

4 fette di prosciutto cotto

125 ml di panna da cucina

sale e pepe

fette di pane.

PREPARAZIONE

uova al forno (4)+

Prendere le cocottine, imburrarle e cospargerle con il grana grattugiato, romperci le uova all’interno. Tagliare il provolone e il prosciutto cotto a dadini con la mezzaluna e ricoprire gli albumi delle uova. Aggiungere la panna sempre sulla parte degli albumi con l’aiuto di un cucchiaio, regolare con sale e pepe, spolverizzare con il grana grattugiato. Infornare in forno già caldo a 220°C per circa venti minuti, passare poi all’opzione grill per creare una crosticina croccante sulle uova. Dopo circa cinque minuti, servirle ben calde con qualche fettina di pane toscano.

uova al forno (8)+

Read Full Post »

pasta-al-forno-doppio-formaggio

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

300 grammi di rigatoni

80 grammi di gruviera

80 grammi di provolone piccante

125 ml di panna

1 zucchina

noce moscata

latte q.b.

olio extravergine d’oliva

burro

sale.

PREPARAZIONE

pasta-al-forno-doppio-formaggio1

Cuocere in abbondante acqua salata la zucchina per circa 5-6 minuti, nella stessa acqua sbollentate la pasta per circa un quarto d’ora. Invece a bagnomaria far sciogliere sia il gruviera sia il provolone grattugiato a listarelle stemperandolo con un poco di latte. Spolverare di noce moscata. In una padella antiaderente con un filo di olio, cuocere dolcemente la zucchina tagliata a dadini, regolare con un poco di sale. Aggiungere la panna, mescolare e aggiungere anche la crema di formaggio facendo cuocere a fuoco molto dolce. Scolare la pasta al dente, metterla in una pirofila da forno un qualche fiocchetto leggero di burro, unire la crema ai formaggi con la zucchina, mescolare bene il tutto e mettere in forno già caldo a 180°C per circa una decina di minuti, passare poi al grill per gli ultimi cinque minuti.

pasta-al-forno-doppio-formaggio2

Read Full Post »

involtini-rusticiINGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

(una precisazione: negli ingredienti trovate il numero di fette per il semplice motivo che in casa avevo un trancio di pancetta tesa e un trancio di provolone che ho affettato con l’affettatrice non premurandomi di pesare poi gli ingredienti. Comunque il numero di fette per il ripieno varia a seconda poi della grandezza della vostra fetta di carne… e poi più c’è ripieno e più gli involtini sono buoni!!!)

8 fette di lonza di maiale

32 fette di pancetta tesa

32 fette di provolone piccante

qualche foglia di timo fresco

1 kg di spinaci (oppure due buste surgelate)

una noce di burro

uno spicchio di aglio

olio extravergine d’oliva

aceto balsamico

stuzzicadenti

sale e pepe.

PREPARAZIONE

involtini-rustici1Appiattire leggermente le fette di carne, sovrappore le fette di pancetta coprendo per intero la carne, stessa cosa con il formaggio sminuzzando poi qualche foglia di timo.

involtini-rustici2

Arrotolare il tutto come un involtino e assicurarsi di chiuderlo per bene con l’aiuto di qualche stuzzicadenti. In una padella antiaderente mettere un filo di olio extravergine, far rosolare in tutte le parti gli involtini aggiustando di sale e pepe. Sfumare con qualche goccia di aceto balsamico e far cuocere per circa 10 minuti a fuoco dolce.

involtini-rustici-2

Nel frattempo in un’altra padella antiaderente, far saltare gli spinaci con olio e aglio: se freschi lavarli e mondarli con cura e sbollentarli in acqua bollente salata per circa 10 minuti. Servire gli involtini sul letto di spinaci.

involtini-rustici-3


Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: