Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘SCALOPPINE’

SCALOPPINE A TUTTO LIMONE (30)+

Un “Dolcepensiero” classico: le scaloppine al limone sono il piatto di carne che preferisco mangiare nelle giornate estive. Si sa che si predilige la griglia o il barbecue d’estate, ma quando vado dal macellaio non mancano mai le fettine nel mio carrello insieme ad altra carne tra cui il macinato; se mi avanzano poi le fettine, le trito finemente e le aggiungo al macinato per creare un buon polpettone… si sa che in cucina non si butta nulla. Cucinate così sono fresche e saporite e noi le mangiamo anche tiepide.

SCALOPPINE A TUTTO LIMONE (7)+

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

una dozzina di fettine di vitello

1 limone di Sorrento IGP

rametti di timo limone e salvia dalla foglia gialla

farina bianca 00 q.b.

un pizzico di sale

un pizzico di pepe

olio extra vergine di oliva “F.lli Carli” q.b.

una noce di burro

SCALOPPINE A TUTTO LIMONE (10)+

PREPARAZIONE

Battere leggermente le fettine di vitello oppure farle tagliare finemente dal macellaio, infarinarle per bene. In una padella capiente, porre dell’olio con una noce di burro, unire qualche rametto di timo e salvia e quando inizia a schiumare il condimento, aggiungere le fettine infarinate e lasciarle dorare su entrambi i lati. Regolare di sale e pepe. Una volta cotte, riporle su di un piatto che terrete al caldo senza eliminare il condimento della padella tanto meno le aromatiche. Sciogliere in acqua fredda un cucchiaio di farina, quindi versarla nella stessa padella in cui avete rosolato la carne. Mescolare a fuoco dolce aggiungendo il succo del limone miscelando fino a quando la salsa si addensa. Riprendere le fettine tenute al caldo e irrorare con il sughino ottenuto. Servire subito o tenere al caldo.

SCALOPPINE A TUTTO LIMONE (30)+

Dall’archivio di Dolcipensieri:

SCALOPPINE AL LIMONE E PREZZEMOLO

ORATA AL FORNO CON SALE ALLA VANIGLIA E LIMONI

SPAGHETTI CON BOTTARGA, ARSELLE E LIMONI SOTTO SALE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” del lunedi: capita spesse volte che il pranzo della domenica sia l’occasione per pranzare con tutti i propri famigliari. A volte ci sono quelli che si invitano all’ultimo momento, a volte c’è chi invece “si perde per strada” causa malanni di stagione. E così prima di infornare l’arrosto, mi sono accorta che forse era un po’ troppo “lungo” ed essendo un arrosto non legato, ne ho approfittato per tagliarne qualche fettina sottile per cucinarmela il giorno dopo; e così ho fatto: ne ho ricavato delle sottili e morbide fettine, cucinate con una ricettina molto veloce. Personalmente quando acquisto dal mio macellaio di fiducia tagli di carne per farne degli arrosti, abbondo sempre un “zichinino” appunto per avere poi la possibilità di avere quasi pronto il pranzo del lunedi o addirittura la cena: una sana e genuina fettina di carne con un’insalata fresca oppure con della verdura al vapore, sono perfetti ma se vi avanza dell’arrosto già cotto tagliatelo a fettine sottilissime, mettete qualche fettina in un bel panino con un pizzico di sale, un velo di maionese o senape, qualche fettina di insalata oppure qualche cetriolino e vi gustate un saporito e appetitoso panino… ma adesso ecco la mia ricetta del lunedi…

LA RICETTE CON INGREDIENTI E PREPARAZIONE, LA POTETE TROVARE QUI

IL MIO SECONDO BLOG SUL PORTALE TUTTO AL FEMMINILE DE “IL SOLE 24ORE”

Read Full Post »

La ricetta la trovate QUI:

vi aspetto di là per i commenti…


Read Full Post »

scaloppine all'uva

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

600 grammi di scaloppine di fesa

300 grammi di uva bianca senza semi

un limone

farina q.b.

un paio di noci di burro

sale e pepe.

PREPARAZIONE

scaloppine all'uva1

Fate tagliare da macellaio di fiducia circa 600 grammi di scaloppine sottili da un pezzo di fesa. Passatele nellla farina e scuotetele per eliminare quella in eccesso. Far fondere il burro in una larga padella antiaderente a fuoco basso, allineatevi le fettine e fatele rosolare salando e pepando. In un’altra padella antiaderente con una piccola noce di burro, mettete gli acini di uva che avrete tagliato dal grappolo con un pezzettino di picciolo e rosolare per un paio di minuti, uniteli poi alla carne che avrete già rigirato. Fate cuocere inisieme, servire…

scaloppine all'uva2

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: