Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘spinacini’

Un “Dolcpensiero” alla fine delle feste… sono arrivate, si sono fatte sentire, le abbiamo godute e ora se ne sono andate e già ne sento la malinconia!!! io adoro le feste natalizie e tutto ciò che gli gira intorno: addobbi, acquisti, regali, pensierini e tanti buoni auspici celati dietro ad una sola parola AUGURI. Sentiti, veri o falsi che siano stati, la felicità e il calore del Natale non lo cambierei per niente al mondo, almeno per una decina di giorni all’anno è bello pensare di vivere come su di una nuvola o meglio ancora sospesi in una bolla. In questi giorni aimè ho riaperto gli scatoloni degli addobbi per riporli pronti all’uso il prossimo anno ed accanto a quelli ormai usati, se ne sono aggiunti di nuovi per ricordarmi del 2011 appena passato. Anno dopo anno i miei addobbi conferiscono alla mia scatola dei ricordi sempre più bei momenti e pensieri legati a loro: si crea così quella che definisco la vera tradizione, lasciata dalla mamma quella della mia infanzia, con Matteo e Marco dopo sette anni abbiamo già dato atto ai nostri ricordi di essere rispolverati di anno in anno…

INGREDIENTI E PREPARAZIONE PER 4/6 PERSONE

Sbollentare in acqua bollente salata per qualche minuto le code di gambero, circa una decina, lasciarle poi raffreddare. In una capiente ciotola unire del soncino fresco (100 grammi), spinacini novelli (50 grammi), due o tre cucchiai di olive verdi snocciolate, un paio di ravanelli tagliati a fiammifero, dell’insalata riccia (anche qui circa una 100 grammi). In una ciotola sbattere qualche cucchiaio di olio extravergine d’oliva fruttato con un po’ di succo di limone e una spolverata di miscela di pepe e fiori persiana che userete per condire l’insalata e cui avrete aggiunto qualche coda di gambero tagliata a tocchetti. Impiattare in ciotoline con una coda di gambero integra e qualche piccolo crostino tostato in un poco di burro salato.

Dall’archivio di Dolcipensieri:

INSALATA GUSTOSA CON CANNELLINI

VOUL AU VENT PER IL 2012

FARFALLE AL SALMONE CON SEDANO BIANCO DI SPERLONGA IGP

Read Full Post »

E’ una frittata veloce con un ingrediente del tutto bio, del mio orto: quest’anno malgrado la primavera piovosa e fredda, sono riuscita a raccogliere una bella manciata di spinacini novelli. Erano pochi per fare da contorno, magari di una bella bistecca, e avendo in casa uova del contadino freschissime, il risultato di questi due accoppiamenti è stato gustoso. Ho usato del burro chiarificato che sto’ in questi giorni provando e scoprendo.

Read Full Post »

Ho trovato questi raviolini di pasta fresca con farina di grano saraceno ideali da fare come i pizzoccheri ma usando il formaggio di latteria che ho acquistato a Ballabio, e devo dire che il risultato è stato veramente buono.

 

Ingredienti (dosi per 4 persone)

500 g di raviolini al bitto
200 g di burro
250 g di formaggio latteria stagionato

200 g di spinacini
uno spicchio di aglio, pepe

Preparazione

Cuocere gli spinacini in acqua salata per dieci minuti, unire i raviolini.

Dopo circa 5-8 minuti, friggere il burro con l’aglio lasciandolo colorire per bene, raccogliere i raviolini e gli spinacini con la schiumarola e versarne una parte nella teglia con burro e aglio, cospargere con il formaggio latteria a cubetti piccolissimi, far saltare per bene in modo che il formaggio sciolga bene; ripetere l’operazione fino ad esaurimento dei ravioli. Servirli bollenti con una spruzzata di pepe.

Read Full Post »

Un “dolcepensiero” speziato: per preparare questo delizioso pesce, occorrono delle spezie quali: cannella, chiodi di garofano, anice stellato e semi di finocchio ma in commercio potete già trovare il mix di queste spezie, pronte per l’uso. A dire il vero sono due i mix in commercio: il primo viene detto “4SPEZIE” a base di chiodi di garofano, pepe, cannella e noce moscata; il secondo, detto “5SPEZIE”, è una miscela utilizzata soprattutto per la cucina cinese a base di zenzero, cannella, chiodi di garofano, anice stellato e semi di finocchio. In questo caso, per preparare il mio branzino, oltre allo zenzero, come spezie ho usato: chiodi di garofano, pepe, cannella e noce moscata. E’ una ricetta particolare, adatta a palati che amano lo zenzero in primis (ecco mio marito l’ha mangiato, ma non è un fan dello zenzero) e che amano le spezie.

Ingredienti per 4 persone:

500 grammi di filetti di branzino

una cipolla bianca piccola

un pezzetto di zenzero

mix di spezie: chiodi di garofano, pepe, cannella e noce moscata

600 grammi di spinacini lessati per contorno

un limone non trattato

olio extravergine d’oliva

aglio

rosmarino

sale e pepe.

Preparazione:

Tritate finemente la cipolla che avrete lavato ed asciugato e un pezzettino di zenzero. Condite con un pizzico di sale, un cucchiaio di olio e le spezie passate nel frullatore. Ponete i filetti di branzino su una teglia e spalmatele dal lato della carne con la pasta di spezie. Ponete in forno i pesci per circa 40-45 minuti a 170 gradi ventilato. Lessate gli spinacini in acqua bollente per dieci minuti, scolateli e passateli in padella antiaderente con poco olio, uno spicchio di aglio, un pizzico di sale e pochissimo pepe e distribuitelai poi nei vari piatti di portata. Emulsionate in una ciotola il succo del limone, tre cucchiai di olio, sale e pepe che userete per bagnare il pesce durante la cottura in forno e aggiungete gli aghi di rosmarino. Trasferite poi i filetti di branzino sui vostri piatti di portata con gli spinacini caldi.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: