Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘STRACCHINO FRESCO’

MINI SANDWICH AL SALMONE (12)+

Un “Dolcepensiero”: oggi con il blog c’è una nuova collaborazione con “PEMA”.

untitled

Molti di voi che mi leggono oggi conosco molto bene questo buonissimo tipo di pane di origine tedesca. Questo pane mi fa subito pensare alle vacanze in albergo quando soprattutto si dorme in alberghi internazionali dove già dalla prima colazione primeggia questo pane in fettine. Sono cinque i tipi di pane di segale integrale arricchito con cereali e semi oleosi: pane alla segale, con otto cereali, fitness, semi di girasole e leggero. Nato dall’esperienza di un pasticcere, la Pema ebbe inizio con uno strano gioco del destino. Convinti di acquistare macchinari per la pasticceria, Adam e Elise si ritrovarono invece utensili per la produzione di pane nero. Era il 1950. Il nome Pema ha un significato ben preciso; infatti vuol dire “fior di loto” e ha come significato simbolico la purezza. Tre sono infatti i principi-guida della nuova attività: usare cereali provenienti da un’agricoltura pulita, senza chimica, scegliere lavorazioni semplicissime, capaci di esaltare il gusto e di mantenere intatte le proprietà nutrizionali dei cereali e usare tutto il tempo che serve. Dal 1960, titolare dell’impresa, è Franz Leupoldt. Per la ricetta di oggi ho subito pensato al natale perché trovo queste fette perfette per aperitivi e finger food. Complice del buon e fresco salmone acquistato ieri, ho voluto creare dei mini sandwich perfetti anche per i bambini. Un ripieno fresco e leggero ottimo per ogni tipo di pranzo e/o cena.

MINI SANDWICH AL SALMONE (26)+

INGREDIENTI

2 fette di pane Pema alla segale

2 fette di pane Pema agli otto cereali

80 grammi di crescenza fresca o stracchino fresco

80 grammi di salmone affumicato fresco

mix di pepe (nero, bianco e rosa) q.b.

sale fino q.b.

la buccia grattugiata di un limone bio

rucola fresca q.b.

PREPARAZIONE

In una ciotola, stemperare il formaggio fresco. Tagliare finemente il salmone e unirlo allo stracchino. Tagliare finemente anche la rucola tranne qualche foglia. Miscelare molto bene, regolare con il mix di pepe e aggiustare di sale. Grattugiare la buccia del limone. Spalmare molto bene la crema così ottenuta sulle fette di pane, sovrapporre qualche fogliolina di rucola e la buccia del limone. Tagliare a metà il panino e poi ancora a triangolo ottenendo dei mini sandwich. Servire freddi.

MINI SANDWICH AL SALMONE (9)+

Dall’archivio di Dolcipensieri:

MINIQUICHE DI ASPARAGI E CASERA

MINI SANDWICH TOMINO E PERE

BUCATINI AL SALMONE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” abbonato: ho qualche rivista di cucina a cui sono legatissima, adoro sfogliarne le pagine ricche di foto e ricette da “leccarsi i baffi”. Una di queste è “Sale & Pepe” che ultimamente ha cambiato la sua forma divenendo ancor più interessante. Tra foto fantastiche e ricette sempre in tema, fra le pagine si possono cogliere ottimi consigli di cottura, preparazione e presentazione di ricette sia facili che difficili. Mensilmente si possono leggere rubriche a tema, approfondimenti su un ingrediente particolare, ricette in corrispondenza al periodo oltre che rubriche dedicate ai foodblogger, a come reinterpretare la tavola per ogni occasione speciale, ai libri… ma la parte che più mi interessa con questa nuova veste, è l’editoriale di Laura Maragliano che si racconta sempre con una ricetta, il mese che sta per avvicinarsi. Febbraio, si sa, è il mese del carnevale, e Laura ha esordito le prime pagine della rivista con il Gnocco Fritto Emiliano che ho sempre gustato fuori ma che non ho mai preparato nella mia cucina… per il pranzo della domenica, uno dei pochissimi che passiamo a casa, oggi ne ho preparati un bel po’ che ci siamo gustati con salame fresco brianzolo e del salame cotto sempre del contadino, quei salami appena confezionati giusto qualche settimana fa per la festa di Sant’Antonio.

INGREDIENTI PER SEI PERSONE

500 grammi di farina

120 grammi di stracchino

20 grammi di burro

1 dl circa di acqua frizzante

1 dl di latte

olio di semi di arachidi

sale

PREPARAZIONE

Scaldate leggermente il latte e sciogliete il burro a bagnomaria. Disponete la farina a fontana e al centro disponete il latte tiepido, il burro, lo stracchino e una presa di sale. Impastate il tutto aggiungendo acqua frizzante poco alla volta e secondo necessità. Formate una palla, incidetela con un taglio a croce e lasciatela riposare 2 ore protetta da un canovaccio. Lavorate nuovamente la pasta per pochi secondi e poi stendetela con un mattarello sul piano di lavoro infarinato fino a uno spessore di circa 4 mm. Con un coltello a lama piatta incidete la sfoglia con tagli incrociati in modo da ottenere tanti rombi di circa 5 cm di lato. Scaldate abbondante olio di arachidi in una padella antiaderente e, quando sarà bollente, friggetevi gli gnocchi pochi alla volta. Prelevateli con una paletta forata, sgoggiolateli bene e metteteli ad asciugare su 3-4 fogli di carta da cucina sovrapposti. Disponeteli quindi in un cestino rivestito con un tovagliolo e serviteli caldi accompagnando, se vi piace, son salumi, crescenza e sottaceti.

Io poi appena sgocciolati dall’olio in eccesso, li ho leggermente salati con Sale Blu di Persia tritato al momento per dare un tocco in più…

Ricetta tratta da: Sale & Pepe – mese di febbraio 2012

Con questa ricetta partecipo al contest

“PICCOLO MA BUONO”

del blog “SCAMORZE AI FORNELLI”

Partecipo anche al Giveaway di Valentina

del Blog “CUCINA E CANTINA”

Dall’archivio di Dolcipensieri:

FRAPPOLE DEL GIOVEDI GRASSO 

CHIACCHIERE

GOLD CHIPS

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: