Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘TORTINE’

Un “Dolcepensiero” sempre più vicino: già nei supermercati c’è aria di Natale; dopo halloween sugli scafali iniziano ad arrivare i primi addobbi natalizi, i negozi di giocatoli iniziano ad avere vetrine sempre più illuminate, i negozi di dolciumi e cose buone assumono quell’aria di montagna che quando ci passi e la porta si apre esce un profumo di cannella, anice stellato e cioccolata calda… e le vie delle città assumono quell’atmosfera che solo il natale sa portare con sè, e il cielo si riempie di stelline di mille colori che alternano la loro gioia. Quando ero piccola era l’otto dicembre che dava inizio alle feste di natale: a casa mia la sera prima si faceva l’albero e un grande presepe; da quando sono sposata anche nella mia nuova casa la tradizione dell’albero all’otto dicembre è rimasta mentre dai miei genitori non ci sono più io bensì Matteo e ancor prima i miei nipoti che lo preparano con mamma, poi il giorno dopo andavamo sempre dalla nonna e qui iniziavamo con il pranzo ai festeggiamenti di natale: per noi era la prima vera riunione di famiglia ed era l’occasione per iniziare ad assaggiare le prime prelibatezze dei pranzi e delle cene delle feste di natale. Un classico di questo primo pranzo in famiglia erano le lasagne della mia nonna, il suo arrosto ripieno e la sua torta di mele poi ogni mia zia portava qualche sua specialità, la mia mamma cucinava sempre il coniglio arrosto e poi si finiva e si continuava dalla merenda fino alla cena solo con dolci. Paste enormi, la torta della nonna con le mele, i tiramisù, le creme da abbinare con il primo panettone e la cioccolata calda… una squisitezza! Oggi la nonna è troppo anziana per raccogliere tutti nella sua sala da pranzo che comunque ormai è piccola per contenere tutti: i nipoti sono sposati con figli al seguito e siamo diventati più di una ventina, troppo lavoro per una novantenne ma comunque non manca una visitina da lei per la merenda e se anche il rituale ha subito delle variazioni con il passare degli anni, la merenda dell’otto dicembre dalla nonna è una tradizione. Com’è tradizione avere sempre in casa mia una grande ciotola piena di cioccolatini e si perchè per me il cioccolato è simbolo di Natale: dolce o amaro, con nocciole o al latte, tartufi o gianduiotti, praline o confetti la cosa buona del natale è proprio sentirne i suoi sapori… sapori che sanno di casa, sapori che non dimenticherò mai anche se per questioni di età si sono affievoliti, ma il cuore parla e mi fa sentire come sono belli i miei ricordi, come sono fortunata a tutt’oggi che i miei ricordi li stò facendo vivere anche al mio piccolo, ricordi fatti di cose semplici ma… buoni, gentili e delicati come la mia nonna che al solo vederla ti fa sorridere il cuore e ti fa subito sentire a casa… questo era, è il mio anticipo di natale ma con Matteo che sta crescendo sempre più, il natale assume sempre sfumature diverse: prima della sua grande notte, ci sono le merende con gli amichetti. Ottima occasione per passare qualche pomeriggio in simpatica compagnia… sono proprio i giorni prima del natale che sono perfetti per lo scambio degli auguri con amici, ottime occasioni per passare qualche ora serena e in compagnia… e li tutti i problemi svaniscono come per magia! se non fosse così non sarebbe Natale…

PER INGREDIENTI E PREPARAZIONE

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero”: seconda ricetta realizzata in collaborazione con ANTONELLI.

Cioccolate aromatizzate in tanti gusti: classica, alla nocciola, bianca, caffè e ginseng, fondente, banana, gianduia, arancia e cannella, amaretto e cocco; oggi ho utilizzato la variante cannella/arancia per tortine profumate, morbide e aromatiche.

Per queste tortine abbiamo abbinato e gustato in tazza la cioccolata fondente, la classica, alla nocciola… calde e fumanti, perfette!!!

Inoltre con quest ricetta partecipo al progetto della Antonelli intitolato: “Il primo ricettario cioccolato fatto da blogger e distribuito sul web”.

INGREDIENTI PER QUATTRO TORTINE diametro 10-12 cm

1 busta di prepararo cioccolata calda Antonelli all’arancia/cannella

120 ml di latte parzialmente scremato

150 grammi di farina bianca 00

100 grammi di fecola di patate

100 grammi di zucchero semolato

70 grammi di burro

un pizzico di sale

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

2 uova

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaio di cacao amaro

il succo di un’arancia

qualche lampone fresco

zucchero a velo aromatizzato alla cannella*

*per aromatizzare lo zucchero a velo, ponete delle stecche di cannella all’interno di un barattolo ricoprendoli di zucchero a velo; ognitanto agitatelo: di solito tengo pronto sempre il barattolo, se ne siete sprovvisti preparatelo un giorno prima…

PREPARAZIONE

Mettere a bollire il latte, a fuoco spento unire la CIOCCOLATA ALL’ARANCIA/CANNELLA, miscelarla molto bene con un frustino. Sciogliere il burro, unirlo allo zucchero creando una crema densa (ho usato la planetaria, frusta Kflexi). Unire le uova, l’olio evo, la farina 00 e la fecola setacciate insieme con il lievito, il cacao e un pizzico di sale. Unire per ultima la cioccolata all’arancia/cannella, mischiare bene il tutto e finire il composto con il succo d’arancia. Versare l’impasto negli stampini per tortine, infornare in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti. Quando freddi, spolverarli di zucchero a velo aromatizzato alla cannella e servirli con frutta fresca: oggi io ho usato i lamponi.

Con questa ricetta partecipo al contest “LA CUCINA DEI 7 PECCATI” – IL DOLCE PIU’ PECCAMINOSO

del blog “DOLCI RICETTE

Partecipo nella categoria della GOLA e LUSSURIA perchè trovo che queste tortine sono perfette per affinare i sensi e rendere speciali le serate a due

Dall’archivio di Dolcipensieri:

MUFFIN “CIOCCOLOSO ALLA NOCCIOLA” E MANDORLA

TORTINE ALLE FRAGOLE

GELATO ALLA CANNELLA

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” che ti fa dire… che buona!!!, e quanto è stata facile e veloce da preparare. Ho aperto l’ultimo barattolo della mia confettura di fragole e aceto balsamico della stagione scorsa quando le mie piante di fragole, hanno prodotto ben otto chili di gustosi frutti… Speriamo che anche quest’anno diano lo stesso raccolto, anche perchè le ho promesse a molte amiche!!! Tra l’altro mio padre mi ha fatto i complimenti per quanto sono belle le mie piantine di fragole: le ho donate anche all’asilo dove la classe di Matteo si è cimentata a fare l’orto sempre con l’aiuto di nonno Alberto. Ora attendiamo i primi frutti!!! Tornando a questa ricettina, ho preparato queste tortine per accompagnare il mio secondo di carne per il primo maggio riscuotendo un buon successo soprattutto dalla mia mamma, quindi perchè non riproporle anche per la FESTA DELLA MAMMA? Perdonatemi il ritardo del post, riesco solo ora a fare gli AUGURI A TUTTE LE MAMME, in particolar modo alle mie amiche fantastimamme dell’asilo e a tutte le mamme che seguono il mio blog.

IL MESE DI MAGGIO E’ PER DOLCIPENSIERI IL MESE DEL SUO COMPLEANNO: CON QUESTE BELLE TORTINE VORREI RINGRAZIARE TUTTI VOI CHE MI GUARDATE E MI LASCIATE UN VOSTRO AFFETTUOSO COMMENTO, FACENDOVELE ASSAGGIARE ANCHE SOLO VIRTUALMENTE… E A ME NON RESTA CHE DIRVI: BUON SECONDO BLOG ANNIVERSARIO!!!

INGREDIENTI PER 4 TORTINE

1 rotolo di sfoglia

300 grammi di fragole

confettura di fragole e aceto balsamico

gelatina per frutta

zucchero a velo

succo di limone

burro e farina per le formine.

PREPARAZIONE

Stendere la pastasfoglia e ritagliare 4 cerchi della dimensione dei vostri stampini che avrete imburrato ed infarinato. Stendere un disco per pirottina e ricoprirla con i fagioli secchi per evitare che la sfoglia si gonfi. Cuocere a 180°C – forno ventilato per circa 15 minuti: valutate la doratura della sfoglia come controllo della cottura. Spalmare con la confettura: io ho usato la mia incata sopra ma sono squisite con qualsiasi marmellata ai frutti rossi o di bosco. Tagliare le fragole a tocchetti piccoli, bagnateli con qualche goccia di limone e ricoprite tutta la marmellata. Spolverizzatele con zucchero a velo. Preparare la gelatina: io ho usato quella Paneangeli con l’aggiunta di acqua e qualche goccia di limone, fatela intiepidire e poi mettetela sulla frutta delle vostre tortine. Servire con un fresco spumante o qualche pallina di gelato al limone, buona idea no???

dall’archivio di Dolcipensieri:

PICCOLE TORTE ALLO YOGURT E MANGO

OVIS MOLLIS AL CACAO CON CONFETTURA DI FRAGOLE E ACETO BALSAMICO

DAIQUIRI ALLA FRAGOLA

Read Full Post »

Un “Dolcepensiero” alternativo: per il pranzo di Pasqua, avendo in famiglia una varietà di gusti, bisogna saper soddisfare anche i palati più difficili… Ed ecco una ricettina per un dolce dove non ci sono ne canditi ne uvetta classici delle colombe artigianali – ma dove abbonda il buonissimo aroma e sapore del cioccolato: non sarebbe Pasqua se sulle nostre tavole mancasse il cioccolato. Posso dirvi che queste tortine soffici sono ideali per sfruttare il tanto cioccolato che verrà regalato ai vostri bimbi golosi grandi o piccini che siano. Con l’occasione vi porgo i miei più cari auguri per una serena Pasqua e Pasquetta: mi raccommando vi voglio tutti con le gambe sotto il tavolo per gustare ottimi piatti confezionati per l’occasione. Sono sicura che non mancheranno le lasagne o la pasta fatta in casa dalla nonna oppure il capretto cotto a puntino dalla mamma… Ricordatevi di lasciare da parte un po’ di cioccolato per questi tortini che ora vi vado a proporre:

tortine-dellangelo

INGREDIENTI per 6 stampi di diametro 10 cm:
150 grammi di farina 00
4 uova
150 grammi di zucchero
70 grammi di burro
120 grammi di fecola
1/2 bicchiere di latte
limone
zucchero a velo
1 bustina di lievito
125 grammi di ovetti di cioccolato al latte.

 tortine-dellangelo11

PREPARAZIONE
Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a quando non diventano gonfi e chiari, poi incorporare il burro ammorbiditoa “bagno maria”. Una volta che l’impasto è ben amalgamato unire farina, fecola, lievito ben setacciati continuare con il latte, la scorza di un limone non trattato grattugiata. Montare le chiare a neve ferma con un pizzico di sale e unirle all’impasto delicatamente. Mescolare bene il tutto, aggiungere per ultimo gli ovetti tagliati a pezzetti. Imburrare gli stampi e infarinarli, versare il composto e cuocere in forno a 180 gradi per 30/35 minuti. Sfornare le tortine, farle raffreddare su una graticola e spolverizzarle con zucchero a velo prima di servirle.

tortine-dellangelo21

Read Full Post »

Mamma for dummies

...quelle che se arriva sera ed è ancora vivo è già un successo!

Pensieri sparsi in ordine caotico

Raccolta di appunti scritti nel corso degli ultimi dieci anni, forse più. Una volta erano raccolti in quaderni, poi una parte mi è stata rubata ed ora, grazie al cloud (non è uno locuzione romanesca), è tutto rigorosamente online. Dal mondo dell'informatica (non più aggiornato da anni ma tenuto in vita per una questione "sentimentale") a pensieri e riflessioni sulla vita, sul mondo, sulla società, sulle emozioni e su di me, senza prendermi troppo sul serio.

ristorar

Ristorazione d'azione, per sapere come fare

Caramello Salato

Raccolta di ricette di cucina con foto passo passo e procedimenti - i miei appunti in cucina

Gourmet Wine Lover

Esperienze di gusto

DrGlennE

Craft -DIY- Homedecor- handmade- Cook

anjalimeow

Ancient soul and Limitless mind

Seidicente

Possiedo sogni e ragione

Autoscatto Televisivo

Recensioni televisive in autoscatto

aroundelisa

l'unica guida online per eleganti giramondo

Photoworlder

Il mio scopo principale è viaggiare, eternamente nomade.

Tasting Life

Una vita tra cibo, viaggi e fotografia

Impronte di Carta

Il cassetto creativo!

Il Conto per Favore

Non sai dove mangiare? Il Conto per Favore te lo saprà indicare!

FeniceInPigiama

bevitrice assetata di libri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: